Maltempo, nave incastrata tra i ghiacci in Canada e neve negli Emirati

27 gennaio 2009 0 Di redazione

Un viaggio da “brividi” quello che stanno facendo 300 passeggeri a bordo della Cctma Varancier, una nave lunga 120 metri, rimasta imprigionata dai ghiacci sull’estuario del fiume San Lorenzo, in Canada. Il grosso traghetto è fermo davanti al porto della città di Natane a 600 km a Est di Montreal, colpita, in questi ultimi giorni, da un’ondata di gelo eccezionale. Una nave rompighiaccio sta tentando di liberarlo e portare in salvo i 300 passeggeri. Non va meglio a chi ha deciso di trascorrere vacanze negli Emirati Arabi. Infatti il Paese mediorientale, sulle cui coste le temperature raggiungono i 35 gradi, il tempo è improvvisamente peggiorato fino a creare situazioni sorprendenti: piggia e vento sulle coste e neve sul monte Al-Jees a 1.737 metri di quota. Seppure la quota è elevata, la nevicata della zona ha sorpreso gli abitanti del posto che non hanno mai visto cadere fiocchi dal celo tanto da non sapere neanche come chiamare il fenomeno. Pare infatti che la parola neve, nel vocabolario dei dialetti locali, neanche esiste.