Aggredita mentre andava a scuola

15 febbraio 2009 0 Di redazione

Pioveva, faceva freddo e quando quell’uomo, dall’apparenza per bene, le ha offerto un passaggio sotto il suo ombrello, la 15enne di Sora ha accettato. Bagnata fino al midollo, era infreddolita, ma quando il 60enne ha iniziato a farle degli apprezzamenti verbali molto pesanti, ha capito che stava rischiando qualcosa di più di un raffreddore; ne ha avuto la certezza quando l’uomo ha iniziato a palpeggiarla con insistenza. A quel punto, la ragazzina, che avrebbe voluto solo un passaggio per arrivare a scuola, gli ha sferrato un calcio ed è riuscita così a liberarsi. A scuola, ha raccontata cosa le fosse accaduto e, con i genitori, ha ripetuto la dinamica dell’aggressione agli agenti della polizia di Sora. Poco dopo l’inizio delle ricerche, il 60enne è stato individuato. Si tratta di un indiuviduo ritenuto psicoloogicamente instabile che è stato denunciato.