Gli danno fuoco mentre dorme su una panchina

2 febbraio 2009 0 Di redazione

All’alba di ieri, mentre dormiva su una panchina della stazione di Nettuno, un giovane indiano è stato aggredito e bruciato. Al loro arrivo, allertati da un telefonata anonima, i Carabinieri hanno trovato l’indiano in fiamme e con le gambe completamente ustionate e ancora cosciente, finché ha poi perso i sensi. Pare che si sia trattato di un gesto ben premeditato, in quanto gli autori avevano già al seguito del liquido infiammabile, molto probabilmente benzina. Il gesto, quindi, sembrerebbe di chiara matrice razzista. Tre giovani sono stati fermati dai militari, uno dei quali di appena 16 anni, avrebbero confessato l’atroce delitto. Dalle ricostruzioni fatte dagli inquirenti, sembrerebbe che i tre giovani l’altra notte stavano facendo rientro a casa, quando si sono fermati in stazione per insultare ed aggredire il senzatetto che dormiva nell’atrio. Poi allontanatisi, mentre erano al distributore avrebbero avuto l’idea di “fare uno scherzo al barbone”, secondo quanto gli stessi avrebbero dichiarato. Tornati in stazione e innescato l’incendio, non riuscendolo più a spegnerlo sarebbero scappati via.