Maxi evasione fiscale, imprenditore “dimentica” di dichiarare 15 milioni

11 febbraio 2009 0 Di redazione

Avrebbe omesso di dichiarare un reddito pari a 15 milioni di euro. E’ la risultanza di una indagine svolta dalla guardia di finanza di Frosinone fatta a carico di un importante imprenditore edile di Frosinone. L’imprenditore ha posto in essere comportamenti attivi e omissivi propri di una frode fiscale finalizzata all’evasione dell’IVA nonché all’occultamento di ricavi. Le indagini fiscali condotte si sono sviluppate anche grazie al ricorso degli  accertamenti bancari. Si è accertato che l’impresa oggetto di controllo si avvantaggiava anche della compicità di ulteriori società operanti nell’area commerciale di Roma che, operando nello stesso settore, con l’ausilio di amministratori societari fittizi al soldo dell’imprenditore ciociaro, omettevano la presentazione delle dichiarazioni fiscali annuali; inoltre mettevano anche  a disposizione del denunciato i propri conti bancari in cui venivano fatti transitare parte dei proventi occultati al fisco, al fine di sfuggire così ai controlli. In sintesi, la complessa attività ha consentito di contestare che in 5 anni non sono stati dichiarati circa 15 milioni di euro di ricavi per un’evasione IVA per oltre 1 milione di euro.