Maxi sequestro di scarpe Nike “taroccate”

17 febbraio 2009 0 Di redazione

Un maxi sequestro di scarpe Nike contraffatte è stato effettuato dalla guardia di Finanza di Frosinone ad Anagni. La merce sequestrata, proveniente dalla Polonia e di fabbricazione vietnamita, era trasportata a bordo di un Tir condotto da un cittadino polacco che, all’uscita del casello autostradale Anagni/Fiuggi, è stato notato dai militari delle Fiamme Gialle. I finanzieri hanno seguito il Tir fino a destinazione, un capannone dell’adiacente l’area industriale. Dopo aver atteso l’inizio delle operazioni di scarico i militari sono intervenuti. Il controllo, a prima vista,  sembrava regolare, atteso che il carico di scarpe Nike era stato coperto, nelle prime quattro file, da un carico di copertura costituito da 744 paia di normali scarpe ginniche. I finanzieri, però, hanno riportato alla luce il vero carico, cioè circa 11 mila paia di calzature “Nike” modello Air Max 97. Oltre al sequestro della merce, l’operazione ha avuto anche altri sviluppi: i finanzieri infatto hanno scoperto una società fantasma, quindi vera solo sulla carta, alla quale la merce era destinata, ed anche la clandestinità di cinque persone di origine cinese, impiegati nelle operazioni di scarico delle merci. L’operazione di servizio si concludeva con la denuncia di otto persone ed ha evidenziato il sodalizio criminale tra soggetti campani ed di origine cinese teso a controllare il mercato illecito delle merci contraffatte.