Giorno: 14 marzo 2009

14 marzo 2009 0

Imprenditore in manette per droga

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un imprenditore di Sant’Elia Fiumerapido è stato arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri, ieri sera, lo hanno trovato in possesso di 12 grammi di cocaina. L’uomo, noto in paese, è stato tradotto in carcere in attesa del processo di convalida che si svolgerà lunedì mattina davanti al gip del tribunale di Cassino.

14 marzo 2009 0

“Sono nipote di Al Capone”, e lo vuole dimostrare con il Dna

Di redazione

Finora lo avevamo sentito richiedere funzionalmente al riconoscimento o disconoscimento di figli, oppure funzionale all’incastrare un criminale. Ma che prima o poi potesse essere richiesto come prova per dimostrare un grado di parentela ad Al Capone no, non ce lo saremmo aspettati. Si tratta di un imprenditore di Boston, Christopher Knight, che avrebbe avviato un’azione legale per dimostrare, attraverso il test del DNA, di essere nipote del famoso gangster statunitense. Knight avrebbe, addirittura, fatto cambiare il suo cognome in Al Capone in quanto avrebbe appreso da suo padre, morto 35 anni fa, di questo strano legame di sangue in quanto lui, Christopher, sarebbe stato solo suo figlio illegittimo. E adesso il Tribunale potrebbe disporre il confronto tra il suo DNA e quello dei discendenti riconosciuti del noto criminale.

14 marzo 2009 0

Anche loro ridevano. Trovato libro di barzellette di antichi romani

Di redazione

Una ricercatrice dell’Università di Cambridge avrebbe scoperto una raccolta di barzellette e freddure degli antichi romani. Probabilmente si tratta del testo più antico del suo genere: datato attorno al III sec. d.C., scritto in greco, contenente ben 265 freddure tutte ordinate per categoria. Verrebbe quasi da chiedersi se già all’epoca circolavano barzellette simili a quelle sui nostri carabinieri …magari dedicate agli antichi centurioni. Della divertente “pubblicazione”, firmata da autori sconosciuti – tali Hierocles e Philagrios – si spera di poter ricevere quanto prima una meticolosa traduzione: di questi tempi, ogni occasione è buona per cercare di tirarci su il morale!

14 marzo 2009 0

Le chiedono il rimborso per le cure ospedaliere dopo lo stupro

Di redazione

Lo scorso gennaio era stata stuprata da un brasiliano, e ora ha ricevuto dalla Asl di Bergamo la notifica relativa ai primi soccorsi ricevuti presso l’ospedale Zingonia. E’ quanto accaduto ad una donna di 60 anni, a cui viene chiesto espressamente di contattare il suo aggressore affinché questi vesri 44 € e 23 centesimi per le cure da lei ricevute; infatti, nella comunicazione si legge che “Le lesioni sono state procurate da persona a lei nota”, ed ivi allegato c’era anche il bollettino postale prestampato. E, a completare il quadro, l’avvertimento in base al quale, se la somma non venisse pagata entro 30 giorni dalla notifica, l’Asl provvederebbe a procedere per vie legali contro la donna. L’uomo, intanto, è in carcere in quanto la donna, subita l’aggressione, era stata in grado di denunciarlo in quanto lo conosceva di vista, e quindi a farlo arrestare. La vittima è intenzionata a sporgere querela e a richiedere pubbliche scuse.

14 marzo 2009 1

Sant’Angelo si mobilita contro l’ipotesi del campo rom

Di redazione

I residenti di Sant’Angelo si mobilitano contro l’ipotesi di installare, nella popolosa frazione cassinate, un insediamento di Rom. Ieri mattina circa 100 persone si sono radunate in piazza Mazzona per manifestare e dire no all’arrivo dei nomadi. Pare che un privato abbia proposto una proprietà da preparare strutturalmente a ricevere i rom. La possibilità che ciò avvenga ha allarmato la gente: “Adesso viviamo tranquillamente, lasciamo le chiavi nel cruscotto delle nostre auto e nessuno ce le porta via; i nostri figli giocano tranquillamente nei giardini pubblici anche fino a tardi. Temiamo che ciò possa cambiare improvvisamente”. L’amministrazione comunale di Cassino si è detta pronta a scendere in piazza al fianco della gente se ciò dovesse accadere.

14 marzo 2009 0

Il cliente non paga e i pusher vanno a riprendersi la droga

Di redazione

Sono arrivati a Pontecorvo con la chiara intenzione di recuperare la droga che non era stata loro pagata da un pontecorvese. Si tratta di due 23enne i di Chieti che mercoledì, sono stati arrestati dagga guardia di Finanza di Sora mentre, sulla superstrada Cassino Avezzano, stavano tornando in abruzzo. Nella loro Seat Ibiza i finanzieri hanno trovato 400 grammi di hashish divisa in 4 panetti. Pare che i due avessero venduto tempo fa la droga al pontecorvese il quale si rifiutava di pagarla sostenendo che non fosse di buona qualità. Per questo i due sono arrivati nella città fluviale per regolare i conti e hanno reciuperato così lo stupefacente. Sulla strada del ritorno, però, i due sono stati arrestati e ieri, il gip ha confermato l’arresto rimettendoli in libertà con l’obbligo di dimora a Chieti.

14 marzo 2009 0

Soldi “perfettamente” falsi, allarme tra i commercianti

Di redazione

Soldi falsi, è allarme tra i commercianti di Cassino. A due supermercati del centro hanno “rifilato” alcune banconote da cento euro perfettamente riprodotte. La qualità dei falsi è talmente alta che i cassieri, seppur espertissimi, non sono riusciti ad accorgersi del “bidone”. Le banconote sono state individuate in banca al momento del versamento quotidiano. Del fatto se ne sta occupando la polizia del commissariato di Cassino. Gli agenti dai registratori di cassa dei supermercati hanno acquisito la data e l’ora in cui i clienti hanno pagato con cento euro. Dalle immagini registrate dal sistema di  telecamere a circuito chiuso, i poliziotti sperano di risalire ai volti dei falsari.

14 marzo 2009 2

Si schianta con la moto, muore un 29enne

Di redazione

Un 29enne di Cassino è morto, giovedì sera, a Livorno dove da sei anni prestava servizio nella capitaneria di Porto. Il giovane, Carmine De Conno, è rimasto vittima di un incidente stradale mentre percorreva la strada che dalla zona portuale della città toscana porta alla sede della Capitaneria. Era in sella alla sua Ducati Monster quando ha perso ilo controllo del mezzo e si è schiantato contro un guardrail. La moto si è spezzata in due e Carmine è rimasto agonizzante sull’asfalto. E’ morto poco dopo in ospedale mentre i medici tentavano di arginare le emorragie interne. Il suo corpo è arrivato ieri sera a Cassino accolto da amici e parenti. Oggi pomeriggio alle 15 si svolgerà il funerale nella chiesa di Sant’Antonio.

14 marzo 2009 0

Mezgour: “Ad Aversa non ci lasceremo suggestionare”. Intanto spazio ai giovani

Di redazione

Seduta del venerdì sul terreno del “Salveti” per compagine di mister Enzo Patania. Il tecnico siciliano ha fatto effettuare ai suoi uomini un lungo allenamento tattico, al termine del quale ha lungamente fatto provare calci di punizione e schemi derivanti da calcio piazzato. Non si è allenato con il gruppo Luciano Leccese, che a detta del tm Alessandro Pescosolido difficilmente sarà convocato per la sfida di Aversa. In compenso si è allenato con la prima squadra il giovane Piscitelli (’91), proveniente dalla formazione Berretti. Il tecnico ne è rimasto bene impressionato già nell’amichevole in famiglia disputata ieri giovedì 12 marzo. Il giovane disputerà in questo fine settimana la gara che interessa i suoi pari età: prossimamente invece dovrebbe essere aggregato alla prima squadra. Adil Mezgour è speranzoso in vista della trasferta campana: “Siamo reduci da una bella vittoria contro un avversario sicuramente non facile. In settimana abbiamo lavorato bene, con la solita concentrazione: ci aspetta un ambiente difficile ma non ci lasceremo suggestionare. Domenica nel finale ero un po’ scarico e ho fallito alcune occasioni da gol non impossibili: la rete non è propriamente nelle mie caratteristiche, visto che per attitudine sono diverso dalla normale tipologia di attaccante. Spero di rifarmi ad Aversa, ovviamente con l’aiuto dei miei compagni”.