Giorno: 17 marzo 2009

17 marzo 2009 0

Sinkholes sotto controllo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/03/terelle_17-3-2009.flv /]

17 marzo 2009 1

Studentessa aggredita nel bagno della stazione

Di redazione

Ha seguito una studentessa di 21 anni di Frosinone fin dentro al bagno della stazione ferroviaria di Cassino. Ha aspettato che riaprisse la porta e l’ha aggredita. Si tratta di un 50enne residente nel cassinate che ieri pomeriggio ha tentato la violenza ai danni della ragazza proprio a pochi passi dall’ufficio di polizia ferroviaria di Cassino. Ad accorgersi di quanto stesse accadendo è stato il comandante della Polfer, Maria Di Fruscia. La donna ha visto la studentessa fuggire in lacrime. Ha quindi chiamato i suoi uomini e raggiunto la vittima sul treno. Nel frattempo altri poliziotti hanno bloccato il 50enne mentre tentava di fuggire a bordo di un autobus. L’uomo è stato denunciato per lesioni e violenza sessuale.

17 marzo 2009 1

Voglia di lavorare… ZERO. Al comune di Portici 58 dipendenti su 70 sono assenteisti

Di redazione

“Voglia di lavorare, saltami addosso” un vecchio detto, pronunciato a gran voce dagli scansafatiche e che è ben appropriato ai dipendenti degli uffici distaccati del comune di Portici. Ben 58 di essi, su un complessivo di 70, sono finiti nei guai a causa di una indagine svolta dalla polizia tramite una telecamera installata all’interno del palazzo comunale. Addirittura 38 le persone arrestate, altri 20 dipendenti, invece sono stati solo indagati perché ritenuti saltuariamente assenteisti. I dipendenti indagati sarebbero più o meno al 50% tra uomini e donne. Si tratta prevalentemente di impiegati di mezza età. Le donne dopo aver marcato il badge si recavano a fare la spesa o altre attività casalinghe. Altri dipedenti tornavano a casa e qualcunaltro invece, arrivava con diverse ore di ritardo al lavoro, perchè c’era il collega compiacente che marcava al suo posto, naturalmente si trattava di favori interscambiabili. Per oltre un mese e mezzo una telecamera a distanza a vigilato sui dipendenti assenteisti. Poi sono stati avviati i riscontri e i controlli della polizia per incastrare i dipendenti assenteisti. Nessun blitz quindi, per evitare che gli assenteisti fossero avveritti telefonicamente da colleghi che si trovavano all’interno dell’ufficio.

17 marzo 2009 1

Buchi misteriosi nel terreno, Terelle a rischio “sinkhole”

Di redazione

Spuntano dal nulla. Iniziano con un piccolo buco nel terreno, ma nascondono il vuoto, sotto pochi centimetri di terra. Sono i “sinkhole” (Guarda Video). Con questo nome si indica un fenomeno geologico affascinate , allo stesso tempo preoccupante, che sta interessando anche il comune di Terelle. Si tratta di vere e proprie frane che avvengono sottoterra e che trascinano in basso anche il livello superficiale del terreno. Solitamente sono le sacce di acqua sotterranee rimaste asciutte, e quindi vuote, in cui frana la volta. Si creano quindi bichi, quasi sempre circolari che continuano ad allargarsi fino a quando il vuoto che sta sottoterra non si è colmato. A Terelle ne sono stati individuati due in prossimità della strada che collega il piccolo comune montano a quello di Belmonte Castello. Uno dei due sinkhole, mantenuti monitorati dai vigili del fuoco di Cassino, ha un diametro di circa due metri ma continua ad allargarsi. Il secondo è distante circa 20 metri e ha dimensione che è metà rispetto al primo. Non si esclude che i due possano ricongiungersi. La zona non è densamente abitata, ma il timore è che fenomeni simili possano riguardare zone molto più affollate con gravi rischi per le abitazioni.