Buchi misteriosi nel terreno, Terelle a rischio “sinkhole”

17 marzo 2009 1 Di redazione

Spuntano dal nulla. Iniziano con un piccolo buco nel terreno, ma nascondono il vuoto, sotto pochi centimetri di terra. Sono i “sinkhole” (Guarda Video). Con questo nome si indica un fenomeno geologico affascinate , allo stesso tempo preoccupante, che sta interessando anche il comune di Terelle. Si tratta di vere e proprie frane che avvengono sottoterra e che trascinano in basso anche il livello superficiale del terreno. Solitamente sono le sacce di acqua sotterranee rimaste asciutte, e quindi vuote, in cui frana la volta. Si creano quindi bichi, quasi sempre circolari che continuano ad allargarsi fino a quando il vuoto che sta sottoterra non si è colmato. A Terelle ne sono stati individuati due in prossimità della strada che collega il piccolo comune montano a quello di Belmonte Castello. Uno dei due sinkhole, mantenuti monitorati dai vigili del fuoco di Cassino, ha un diametro di circa due metri ma continua ad allargarsi. Il secondo è distante circa 20 metri e ha dimensione che è metà rispetto al primo. Non si esclude che i due possano ricongiungersi. La zona non è densamente abitata, ma il timore è che fenomeni simili possano riguardare zone molto più affollate con gravi rischi per le abitazioni.