Chiedono soldi per lasciarlo in vita, due arresti

26 marzo 2009 0 Di redazione

Lo hanno minacciato di uccidere se non avesse consegnato loro mille euro. Un’estorsione che sarebbe dovuta perfezionarsi ieri pomeriggio alle 13.30 in piazza San Tommaso ad Aquino. La vittima con i soldi c’era, gli estorsori c’erano, ma c’erano anche i carabinieri di Pontecorvo e quelli di Aquino. La vittima aveva denunciato le vessazioni subite da Massimo Mastronicola, 51 anni di Aquino noto per essere rimasto coinvolto nell’operazione anticamorra Janula con la quale, circa 15 anni fa, le forze dell’ordine sgominarono un tentativo dei clan campani di radicarsi sul territorio. La piazza quindi era stata presidiata da decine di carabinieri e, quandodo i soldi sono passati di mano, è scattato il blitz: da un furgone sono usciti i miliatri che hanno arrestato il 51enne che aveva passato i soldi ad un complice Francesco Caprio 59 anni anch’egli di Aquino. I due sono stati arresati con l’accusa di Estorsione in concorso.