Due arresti e una denuncia tra Cassino e Arce

19 marzo 2009 0 Di redazione

Ha preso di mira la macchina di una donna di Cassino e l’ha letteralmente assaltata. Dopo aver forzato la portiera, ha strappato via l’autoradio e ha portato via anche la borsa, ma non è andato lontano. I carabinieri infatti lo hanno arrestato poco dopo per il reato di furto aggravato. Si tratta di un marocchino, F. K. 32 anni senza fissa dimora. La refurtiva del valore complessivo di circa 500 euro è stata restituita alla proprietaria. Un ganese di 42 anni che era con lui, durante il controllo, i carabinieri hanno scoperto che su di lui pendeva una pena esecutiva per un anno di reclusione per “immigrazione clandestina” e 7 mesi e giorni 8 per violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. ad Arce, invece, i carabinieri, hanno denunciato un uomo per porto illegale di armi o strumenti atti ad offendere. M.G. 49enne residente a Roccasecca, sottoposto a controllo dai militari, è stato trovato in possesso di una mazza della lunghezza di cm. 90, in resina dura e completa di manico, occultata nell’abitacolo dell’autovettura. Cosa ne volesse fare resta un mistero.