“Fatti abbracciare”, e la polizia lo arresta

16 marzo 2009 0 Di redazione

In fondo, aveva solo chiesto di essere abbracciato! Invece, l’agente ha pensato bene di arrestarlo. Si tratta di un uomo di Ann Arbor, nel Michigan, che, ubriaco, vagava per strada insultando i passanti, e per questo era stato richiesto l’intervento della polizia, che bonariamente lo aveva invitato a smettere e rincasare. E così, in effetti, l’uomo aveva fatto. Ma giunto nei pressi della sua abitazione, l’uomo aveva incontrato un’altra autopattuglia della polizia, a cui aveva deciso di manifestare tutto il suo apprezzamento per le forze dell’ordine e per la cordialità che gli avevano espresso pocanzi i colleghi. Per questo, li aveva raggiunti, chiedendo che uno degli agenti a bordo lo abbracciasse; ma al rifiuto dell’agente, si è scatenata l’ira dell’uomo, al punto che agli agenti non è rimasto altro da fare che arrestarlo con l’accusa di disturbo alla quiete pubblica.