Un “colpo di frusta” mortale

23 marzo 2009 0 Di redazione

Un colpo di frusta che non gli ha lasciato speranze di sopravvivenza. é morto sabato pomeriggio nelk porto di Ancona, un marinaio di 55 anni Carlo Emmi, nato a Chieti ma residente a Genova, imbarcato su una nave chiatta. Il cavo d’acciaio agganciato ad un rimorchiatore si è spezzato a causa, probabilmente del cattivo tempo. Il marinaio è rimasto vittima del colpo di frusta mortale. Inuti i soccorsi; il 55enne è morto praticamente all’istante. Ferito di striscio anche un suo collega di Ancona. Gli altri uomini presenti sulla chiatta Ad3, che trasportava massi, rientrata dalla Croazia, si sono gettati in mare per evitare la stessa sorte. Le indagini sull’accaduto sono svolte dalla Capitaneria di Porto.