Giorno: 3 aprile 2009

3 aprile 2009 0

Licenziato, spara e uccide 13 persone

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

In tempi difficili come quelli che stiamo vivendo oggi, dove ogni posto di lavoro sembra essere diventato incerto, se tutti dovessero reaggire come lui sarebbero guai seri. Jiverly Voong, 42enne di origini vietnamite ha aperto il fuoco a Binghamton in un centro per immigrati nello Stato di New York e si è poi tolto la vita. Ha ucciso, prima di morire, ben 13 persone. Secoindo le autorità locali l’uomo potrebbe aver compiuto il gesto sulla scia della rabbia e frustrazione per aver perso il posto di lavoro. Da poco infatti era stato licenziato dall’Ibm per le conseguenze della recessione che sta colpendo l’America. Quattro persone sono ricoverate in gravi condizioni.

3 aprile 2009 0

Il Frosinone ferma l’Empoli sull’1 a 1

Di redazione

Un Frosinone barricato e cinico ha strappato un punto nella trasferta in Toscana. Nello scontro con l’Empoli infatti, la squadra di Piero Braglia ha alzato un muro davanti alla propria area di rigore ma pronto aripartire non appena possibile. I padroni di casa hanno provato in ogni maniera a superare il cordone difensivo dei ciociari ma al 27esimo, per loro, è arrivata la doccia fredda Diogo Tavares ha infilato la porta “di casa” con una conclusione di pregevole fattura. Al 43esimo della ripresa, dopo innumerevoli tentativi, i toscani pervengono al pareggio quando gli azzurri riescono a sfondare sull’asse Flachi-Buscè. Il capitano, sul filo del fuorigioco, ma in posizione regolare, batte Sicignano in contropiede. Un pareggio a causa del quale l’Empoli perde una grande occasione per rilanciarsi definitivamente nella zona play-off.

3 aprile 2009 0

Calcio – Cassino, nell’ultimo allenamento si deciderà la formazione anti Andria

Di redazione

Tutto come da programma nell’allenamento del venerdì, disputato dai ragazzi di mister Patania sul terreno del “Gino Salveti”. Il tecnico ha approfittato della sessione per provare la squadra da schierare contro l’Andria, in una sorta di partitella a campo ridotto e ranghi misti. Quindi lo staff tecnico si è concentrato sulla battuta dei calci piazzati o comunque sugli schemi d’attacco. Al termine dell’allenamento il tecnico ha dato appuntamento ai suoi uomini per domattina sabato 4 aprile alle 10, quando, sempre sul terreno del “Salveti”, avrà inizio l’ultimo allenamento settimanale. Al termine di questo mister Patania diramerà l’elenco dei convocati; quindi, appena dopo pranzo, la squadra partirà dall’Hotel Boschetto alla volta di Andria, ove l’arrivo è previsto intorno alle 17.30.

3 aprile 2009 0

Lei spaccia lui picchia i carabinieri, conviventi in manette

Di redazione

Lei spacciatrice, lui spacciatore e picchiatore di crabinieri. Per questo una coppia di conviventi sono stati arrestati ieri sera dai militari della compagnia di Frosinone che hanno prima individuato C. P. 28 anni, una ragazza ben nota per le sue attività di spaccio di droga. Quando i militari sono arrivati nella sua abitazione, il convivente della donna, S. P. 41 anni, si è opposto con la forza alla perquisizione domiciliare scagliandosi contro i militari e ferendone alcuni. Per questo lui è stato arrestato per lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La sua convivente invece è stata arrestata per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Nella casa infatti sono stati ritrovati 22 involucri, contenenti complessivamente 6 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, posta sotto sequestro.

3 aprile 2009 0

Furto ed estorsione, arrestato un 37enne

Di redazione

Gli hanno rubato la macchina fotografica e gli hanno imposto il pagamento di 500 euro. Una vera e propria estorsione quella subita da un 56enne di Veroli da un 37enne residente nella stessa cittadina. Con minacce di vario genere l’estortore ha ottenuto i soldi ma non è sfuggito all’arreto dei carabinieri che hanno anche denunciato in stato di libertà P.V. 38 enne di origine campana domiciliato in Torrice, per il reato di ricettazione. L’uomo infatti, nell’eseguire una perquisizione personale e veicolare a carico del denunciato, è stato trovato in possesso di una macchina fotografica, rubata al 56enne vittima dell’estorsione. La somma di denaro e la macchina fotografica sono state restituite al legittimo proprietario. L’arrestato, ad espletate formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Frosinone.

3 aprile 2009 0

Frontale tra un Suv e una utilitaria, grave un 28enne

Di redazione

Un ragazzo di 28 anni di Esperia è in condizioni gravissime a causa di un incidente stradale che si è verificato oggi pomeriggio alle 19.30 di sulla strada che collega Pontecorvo ad Esperia. Nello scontro frontale tra un’Audi Q7 e una Fiat Uno, ad avere la peggio è stato il conducente dell’utilitaria. I pezzi della Fia Uno si sono sparsi in un raggio di 50 metri. Lui è stato estratto dalle lamiere e trasportato d’urgenza all’ospedale di Pontecorvo dove si sta valutando la possibilità di trasferirlo in elicottero in un ospedale di Roma. Indenne il conducente del Suv. Sul posto i carabinieri di Pontecorvo.

3 aprile 2009 0

Due operai morti sul cantiere, è emergenza

Di redazione

Ancora morti bianche nel settore edile. Le ultime vittime si chiamano Lidano Monti, 52enne, e Domenico Cicciarelli, 47enne. I due stavano lavorando ieri nel cimitero di Prossedi (Lt) alla ristrutturazione della cappella quando un ponteggio è crollato schiacciando i due operai. L’incidente sarebeb avvenuto all’ora di pranzo. Un terzo operaio si è salvato perché aveva deciso di tornare a pranzo a casa. Il cantiere è stato sottoposto a sequestro e oggi è stato proclamato a Prossedi il lutto cittadino. Un dramma che sconvolge la collettività e porta alla ribalta il problema della sicurezza sui luoghi di lavoro.

3 aprile 2009 0

Finanzieri a caccia di falsi ciechi

Di redazione

Un’indagine per accertare se alcuni invalidi, definiti totali, lo siano veramente. La stanno svolgendo i finanzieri della compagnia di Cassino che, al comando del capitano Vincenzo Ciccarelli, tentano di far luce sul reale grado di invalidità di beneficiari di pensioni e di pensioni di accompagnamento. Sarebbero almeno due i casi sospetti: uno in particolare riveste maggior interesse in quanto i finanzieri avrebbero in parte accertato che la sua cecità non fosse totale così come certificato. Per cui le indagini si sarebbero spostate anche su chi potrebbe aver agevolato la strada all’ottenimento delle pensioni. Un voluminoso fascicolo è stato quindi consegnato alla procura della Repubblica di Cassino in attesa dei provvedimenti.

3 aprile 2009 0

Tifo violento anche nel calcio minore, cinque denuncie

Di redazione

Danneggiamento, lancio ed accensione di materiale esplodente. Questi i reati per i quali sono stati denunciati dai carabinieri cinque giovani di Arce. I fatti risalgono al 15 marzo quando nel campo di calcio dell’Arce, la squadra di casa ha incontrato l’Aquino, squadre che militano nel campionato di Prima categoria Le indagini hanno consentito di verificare che i cinque tifosi, prima e durante l’incontro di calcio, hanno fatto esplodere numerosi petardi, di cui uno in direzione degli spogliatoi, causando la frantumazione del vetro di una finestra. Nel medesimo contesto, ricorrendo i presupposti di legge, i giovani sono stati segnalati, alla Questura di Frosinone, per l’applicazione del provvedimento di DASPO (divieto di accedere alle manifestazioni sportive). Nella stessa giornata, sono avvenuti disrdini anche fuori dal campo. Il pullman delal squadra ospite, infatti, mentre faceva ritorno ad Aquino, è stato oggetto di sassaiola.

3 aprile 2009 0

Finge il fallimento per nascondere un’evasione da un milione

Di redazione

Finge il fallimento per nascondere un’evasione milionaria. Bancarotta fraudolenta e simulazione di reato. È di quanto dovrà rispondere un imprenditore edile di Ceprano denunciato dalla guardia di Finanza. L’operazione, che ha portato alla perquisizione dei locali aziendali nonché dell’abitazione dell’imprenditore, ha permesso di accertare che l’imprenditore ha lasciato deliberatamente fallire la propria società lasciando «a secco» oltre sessanta creditori, distraendo una serie di attrezzature aziendali di valore di circa 300 mila euro. La persona responsabile della gestione societaria ha anche sottratto al fallimento la documentazione amministrativo contabile dell’impresa, in modo da rendere impossibile la ricostruzione dell’esatto ammontare del patrimonio, nonostante la società negli ultimi anni abbia conseguito un considerevole volume d’affari. Inoltre, sempre al fine di impedire la ricostruzione delle vicende contabili della propria attività, lo stesso amministratore, ha falsamente affermato nella denuncia presentata alle competenti Autorità Giudiziaria, di aver subito presso la sede della propria società il furto ad opera d’ignoti, di un personal computer contenente i dati contabili, circostanza di fatto non risultata veritiera. Al termine dell’attività di p.g. è stata eseguita una verifica fiscale che ha permesso di recuperare ricavi sottratti al Fisco per oltre un milione di euro.