Giorno: 19 aprile 2009

19 aprile 2009 3

PAPARAPAPPAPA!

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

A tutti i cattolici e a coloro che sostengono Vaticano, Papa e politiche ecclesiastiche di vario genere consiglio di non procedere nella lettura di questo mio “sfogo”. A tutti gli altri, invece, chiedo: avete provato a farvi un rapido calcolo di quanto costerà la visita del Papa a Cassino? Vi siete chiesti quale dispendio in termini organizzativi, di sicurezza ed infrastrutturali un simile evento richieda? Sapreste quantificare lo stuolo di personaggi che avranno tutto l’interesse (spirituale?) a non perdersi questa occasione di presenza e rappresentanza e che occorrerà gestire in termini anche logistici? Su, una somma, un totale.. Vogliamo parlare di un milione di euro, tanto per mantenerci bassi (dal momento che si mormora che il solo palco che dovrà ospitare l’evento costerà all’incirca cento mila euro)? Vada per un milione di euro. Per una messa di un paio d’ore circa, un milione di euro. E quante altre cose si potrebbero fare con un milione di euro? Certo, vuoi mettere?.. chi non ha mai visto il Papa da vicino potrà finalmente coronare questo suo sogno, la città sarà presa d’assalto e… Ma “e..” cosa? Se il Papa avesse tutto questo deisderio di andare in visita presso le sue genti, a diffondere la Parola di Dio, userebbe le sue risorse, che mi risultano essere tutt’altro che limitate. Invece, i soldi sono stati raccolti tra comitati di fedeli, che spesso sono quelli meno abbienti e con una fede che li nutre più del pane. Spero per loro che quella messa, quelle due ore di parole ..parole…e nient’altro che belle parole.. li possa inebriare fino al punto di non dover mai capire che dietro tutto questo c’è solo e niente più che sofisticata politica. Vittoria

19 aprile 2009 0

La terra trema nel Cassinate

Di redazione

La terra trema a Cassino. Alle 18,24, una scossa di terremoto è stata avvertita dagli abitanti della città martire e da quelli dei paesi del circondario. L’epicentro sarebbe stato individuato in una zona compresa tra Piedimonte, Pontecorvo, Aquino e Villa Santa Lucia con una magnitudo pari a 2,6. Al momento non è stato segnalato alcun danno.

19 aprile 2009 0

Coltellate assassine, fermati quattro albanesi

Di redazione

I carabinieri della compagnia di Frosinone hanno posto in stato di fermo giudiziario quattro albanesi perché indiziati del reato di omicidio e tentato omicidio in concorso tra loro. Gli investigatori hanno il fondato sospetto che Kelmend Kaloti, 31 anni, Redjon Kaloti, 21 anni, Ibrahim Kaloti, 19 anni, Florenc Kaloti 24 anni siano gli autori dell’aggressione ai tre loro connazionali avvenuta ieri pomeriggio a Veroli in località San Giuseppe Le Prata, nel corso della quale è morto, ucciso da una coltellata al cuore, Tusha Fesnik, 24 anni, di origini albanesi. Nella stessa aggressione sono rimasti gravemente feriti altri due albanesi: uno raggiunto da una coltellata al ventre, l’altro da bastonate alla testa. Le loro condizioni sono gravissime.