Giorno: 21 aprile 2009

21 aprile 2009 0

La terra torna a tremare nel cassinate

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Alle 16 e 31 minuti la terra torna nuovamente a tremare nel cassinate. Ad appena due giorni dal lieve sisma di magnitudo 2.6 registrato domenica con epicentro tra Piedimonte, Pontecorvo, Aquino e Villa Santa Lucia, oggi i sismografi hanno rilevato una magnitudo pari a 2.5 e una profondità di 8.9 km. Non sono noti al momento danni a cose o persone, ma cresce la fobia-terremoto.

21 aprile 2009 1

Studentessa fa pipì in strada; beccata e multata

Di redazione

Fare pipì, per strada, a Trieste, costa circa 500 euro. E’ il contro presentato ad una studentessa Croata di 25 anni, sorpresa dai vigili urbani accovacciata in un angolo buio. La ragazza, evidentemente, proprio non riusciva a trattenerla, anche perché la movida degli studenti solletica la vescica e costringe a contravvenire all’ordinanza del sindaco che vieta la “lordatura della pubblica via mediante residui fisiologici”: insomma urinare per strada. La ragazza quindi è stata multata di 500 euro.

21 aprile 2009 0

Usura ed estorsione, sette arresti tra Formia, Gaeta e Latina

Di redazione

Usura estorsione e riciclaggio sono attività fiorenti e, decisamente remunerative. E’ quanto emerge dall’operazione della polizia di Latina, Formia e Gaeta che ha portatoi in manette sette persone accusate di associazione a delinquere. Gli inquirenti hanno sequestrato sei automobili, tra cui una Ferrari F131, una villa a Foirmia, un appezzamento di terreno, e conti correnti, tutto per un valore complessivo di 3 milioni di euro. I beni sottoposti a sequestro, secondo gli investigatori, sarebbero proventoi di attività illecite come usura ed estorsione nei confronti di imprenditori e artigiani del litorale Pontino.

21 aprile 2009 1

Schiava a 21 anni, in Italia per lavoro, costretta a prostituirsi

Di redazione

Schaiva a 21 anni, questa è la storia diu una ragazza moldava liberata dai carabinieri di Ror Vergata a Roma. Alcune settimane fa era arrivata in Italia con la promessa di un posto di lavoro. Le due sue amiche connazionali che l’avenano fatta venire, entrambe prostitute, l’hanno segregata in casa e fatta violentare dal loro sfruttatore anch’egli moldavo. Sorprende che l’eta dei protagonisti della vicenda non supera i 25 anni. Qualche sera fa la 21enne, è stata accompagnata in un locale della Capitale. Probabilmente i suoi aguzzini erano certi d’averla convinta a prostituirsi. Lei però è riuscita a chiedere aiuto ad un uomo che, a sua volta, ha chiamato i carabinieri. L’intervento dei militari ha permesso di liberare la ragazza ed arrestare il moldavo e le due prostitute rumene. In arresto anche un italiano di 59 anni nativo della provincia di Frosinone.

21 aprile 2009 0

Giocattoli per i bambini dell’Abruzzo

Di redazione

La ludoteca “La Fabbrica Dei Sogni” sta effettuando una raccolta di giochi nuovi e usati, purché completi e in buone condizioni e di materiale didattico, soprattutto colori, carta, libri, da donare ai bambini dell’Abruzzo. Nella speranza di poter contribuire a far tornare il sorriso sul viso delle vittime più fragili di questa catastrofe, “La Fabbrica Dei Sogni” si adopererà affinché i materiali raccolti siano consegnati ai bambini e alle associazioni che si trovano all’interno delle tendopoli attraverso la collaborazione con la Protezione Civile. Chiunque voglia aiutarci può consegnare il materiale direttamente in ludoteca dove provvederemo ad inventariare e imballare il tutto. “La Fabbrica Dei Sogni” ringrazia quanti vorranno aiutarci in questo piccolo gesto di solidarietà. Per ulteriori informazioni potete contattare i seguenti numeri telefonici o venire direttamente presso la nostra sede in Via Rapido 11 Cassino. Stefania Murgia 3402265908, Lorenza Leonardi 3204562562, Roberto Tomassi 3929961332, La Fabbrica Dei Sogni 0776278139

21 aprile 2009 0

Permessi di soggiorno facili, l’indagine si allarga

Di redazione

Gli inquirenti che stanno lavorando sui permessi di soggiorno facili e che già hanno portato all’arresto dell’ex sindaco di Esperia, Pasquale Moreti, e alla denuncia di altre cinque persone, intendono proseguire le indagini e far emergere tutti i contorni dell’organizzazione che, al costo di 1500 euro secondo gli investigatori, procurava finte assunzioni a cittadini extracomunitari. La Procura, infatti, ha chiesto una proroga di sei mesi delle indagini. Un contratto di lavoro è il sistema che permette agli stranieri di ottenere un permesso di soggiorno. Quattro cooperative sociali che ruotano nel cassinate e che si occupano di mense scolastiche, assistenza agli anziani e ai portatori di handicap, davano la possibilità, sempre secondo gli investigatori, di effettuare delle assunzioni finte, cioè finalizzate solamente ad otteneree il permesso di soggiorno. Pare che di centinaia di domande, solo 18 siano andate a buon fine, cioè il meccanismo ha permesso di far ottenere il permesso di soggiorno. Ieri Moretti, nel carcere di Frosinone, ha sostenuto l’interrogatorio di garanzia rispondendo alle domande del Gip e difendendosi. Il suo avvocato Roberto Molle ha chiesto la revoca della misura cautelare.

21 aprile 2009 0

Fanno la spesa e non pagano, arrestati quattro polacchi

Di redazione

Hanno fatto spesa all’interno del centro commerciale “Gli Archi” di Cassino ma hanno “dimenticato” di pagare. Si tratta di un gruppo di polacchi fermati davanti al parcheggio antistante la struttura commerciale in via Casilina sud. I carabinieri hanno così scorperto che gli stranieri: Marcin Bialk 26enne, Piotr Kulawczyk 44enne, Eugeniosz Maj 36enne e Elzbieta Michta 44 enne, avevano rubato dagli scaffali prodotti alimentari, di abbigliamento e di igiene personale. La refurtiva, del valore di euro 300 euro circa, è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto.