Maxi evasione, smembrata un’organizzazione di stampo… familiare

1 aprile 2009 0 Di redazione

Un’intera famiglia dedita all’evasione fiscale. Si tratta di fratelli, o parenti prossimi ad un commerciante di auto di Sora gia agli arresti. Le fiamme gialle del comado provinciale di Frosinone, hanno tolto il coperchio ad una “pentola” che celava 151 milioni di euro. A tanto ammonterebbe le false fatturazioni calcolate in circa due anni di indagini dagli uomini del colonnello Giancostabile Salato e del capitano Giovanni De Luca. Una decina di società riconducibili allo stesso commerciante di auto sarebbero i mezzi con i quali l’organizzazione “familiare” avrebbe messo insieme ricchezze enormi eludendo il fisco. Nell’intera provincia infatti, le indagini svolte dalle fiamme gialle parlano di 151 milioni di euro, di cui 92 milioni dii redditi non dichiarati e 61 milioni d’iva evasa. Per questo sono stati sequestrati 27 terreni e 9 fabbricati tra le province di Roma e Frosinone, oltre a quote societarie, tutto per un valore di circa 10 milioni di euro.