Sisma/7 – Il punto della situazione dalla Protezione civile

6 aprile 2009 0 Di redazione

Il punto della situazione in un comunicato della protezione civile Qualche abitazione lesionata in tre comuni del Reatino e a Sora, ma nessun danno alle persone. Sono partite intorno alle 6 di questa mattina due colonne di uomini e mezzi della Protezione civile regionali impegnati nel sostegno alle operazioni di soccorso dopo il terremoto che ha colpito severamente questa notte la provincia dell’Aquila.
Da tutto il Lazio circa 40 squadre con più 200 volontari hanno raggiunto le zone di ammassamento in Abruzzo e sono a disposizione della Protezione civile nazionale per le operazioni di soccorso. Altrettante sono state allertate e sono pronte a operare. La Protezione civile regionale ha messo a disposizione dei soccorsi tre elicotteri regionali normalmente utilizzati per la lotta agli incendi, mentre i volontari della Protezione civile del Lazio hanno già portato in Abruzzo centinaia di tende per ospitare persone, 3 cucine da campo, mezzi per il movimento terra come ruspe, bobcat ed escavatori, oltre a torri faro per garantire con le fotoelettriche i soccorsi anche dopo il tramonto. Intervenute anche squadre di volontari con unità cinofile.
Nel territorio regionale le squadre della Protezione civile stanno monitorando soprattutto le zone al confine con l’Abruzzo come quella di Amatrice e del cicolano in Provincia di Rieti e quelle della Provincia di Frosinone per verificare le necessità della popolazione e gli eventuali danni subiti. Al momento risultano alcune abitazioni lesionate, ma nessun danno alle persone, nei comuni di Borgorose, Corvaro e Santo Stefano, al confine con la Marsica, e nel popoloso comune di Sora.
Il presidente Marrazzo sta seguendo dalle prime ore del mattino l’evolversi della situazione con informazioni dalla Sala Italia e dalla Sala operativa regionale. Resta a disposizione della cittadinanza il numero verde della Protezione civile regionale 803 555.