Giorno: 2 maggio 2009

2 maggio 2009 0

Carambola sull’A1, muore una donna di 47 anni

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una donna di 47 anni Gigliola Di Lena originaria di Palma Campania (Na) è deceduta a causa di ferite riportate nel corso di un incidente avvenuto sull’Autostrada Roma Napoli tra i caselli di San Vittore e Caianello. Il sinistro è avvenuto verso le ore 16.30 sulla carreggiata Nord, nel territorio del comune di Conca della Campania. La donna viaggiava sull’autovettutra Nissan Micra, quando per cause in corso di accertamenti ha perso il controllo del veicolo andando ad urtare il manufatto in cemento armato che divide le due carreggiate. Successivamente, il veicolo privo di conrollo è fuoriuscito dalla sede stradale.

2 maggio 2009 0

Il Cassino pronto alla sfida con l’Isola Liri

Di redazione

Rifinitura come da programma per la truppa azzurra, che ha effettuato agli ordini del tecnico Enzo Patania l’ultima sessione settimanale in vista del derby contro l’Isolaliri. Al termine della seduta pomeridiana l’allenatore siciliano ha diramato l’elenco dei convocati, che sono 19. Tra questi non vi sono gli squalificati Di Nunzio e Vianello. Il tm Pescosolido ci fornisce ulteriori particolari del ritiro pre-gara: la squadra aggiungerà l’Hotel Boschetto, sede del ritiro, alle ore 18; alle 19.45 è in programma la cena, quindi per le 22.30 i giocatori hanno l’obbligo di ritirarsi presso le proprie stanze. Domani, domenica 19 aprile, la sveglia suonerà per tutti alle 8.15; quindi riunione tecnica alle 10.30 e pranzo alle 11.30, prima di raggiungere il “Salveti” con partenza fissata dall’albergo sede del ritiro alle 13.15. Anche i biglietti posti in vendita nella mattinata di oggi sabato 2 maggio sono andati esauriti in poche ore. Si prevede, pertanto, che in occasione di questa sfida verrà superato il record di incasso risalente alla partita della scorsa stagione contro il Monopoli. Portieri: Afeltra, Mennella. Difensori: Bianchi, Guzzo, Martinelli, Mucciarelli, Paschetta, Pepe. Centrocampisti: Casoli, Cunzi, Gemmiti, Giannone, Giannusa, Kone, Molinaro. Attaccanti: Bardeggia, Leccese, Mezgour, Morello.

2 maggio 2009 0

Ville e autorivendita sequestrate per abusivismo edilizio

Di redazione

Una importante autorivendita e due lussuose ville sono state sequestrate dai carabinieri per abuso edilizio. Le strutture, sequestrate dai carabinieri di Aquino, sono di proprietà del figlio di un indagato per associazione mafiosa, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti aggravato in concorso, falsita’ ideologica. L’uomo, un 37enne, è stato denunciato per “interventi eseguiti in assenza di permesso di costruire”. Un abuso edilizio insomma che ha fatto scattare i sigilli alle tre strutture realizzate su un’area di 13mila metri quadri, destinata ad uso agricolo e di proprietà del denunciato. L’autorivendita “Emmeauto s.r.l.” occupava circa 10 mila metri mentre sui restanti 3mila erano state costruite le due lussuose ville con piscina, dotate di garage, sistema di videosorveglianza ed apertura delle porte a combinazione alfa-numerica.

2 maggio 2009 0

La montagna uccide, quattro morti sulle Alpi, una nel frusinate

Di redazione

E’ morto ruzzolando giù in un pendio sul monte Rotonaria a Collepardo (Fr). Si tratta dell’ex sindaco di Alatri Gianni Astrei, 63 anni, affermato pediatra. Il professinista stava facendo un’escursione in montagna insieme al figlio e ad un amico. Proprio gli altri due uomini hanno lanciato l’allarme e sul posto sono arrivate alcune squadre del soccorso alpino e della guardia forestale. Per l’uomo non c’era nulla da fare. La montagna uccide anche in Trentino Alto Adige dove due sciatori sono morti e quattro sono rimasti feriti a causa di una valanga una valanga lunga quasi due chilometri, che si è abbattuta sulla Marmolada a tremila metri. I feriti sono stati liberati dalla neve alta oltre un metro grazie all’intervento di tre elicotteri e gli uomini del Soccorso alpino dell’Alta Fassa, del Centro Fassa e della Val di Fiemme. In totale sono intervenuti 50 uomini. A poca distanza, sempre sulla Marmolada, una donna di 26 anni che faceva snowboard è morta cadendo in un crepaccio. A Merano, in Val di Mazia, invece una guida alpina, è stata uccisa da una valanga.