Giorno: 18 maggio 2009

18 maggio 2009 0

Magistrato intossicato, serve una legge per riconoscere le sostanze pericolose

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Ricordo solo un tremendo bruciore, poi devo aver perso i sensi perché non ricordo più nulla” Lo ha detto Margherita Gerunda, capo della procura di Frosinone, intervenendo telefonicamente questa mattina ad Uno Mattina. Il magistrato ha parlato al telefono dal policlinico Gemelli dove è ricoverata da alcuni giorni, da quando, cioè, in un bar a Frosinone, credendo di bere un bicchiere d’acqua, ha bevuto un bicchiere di soda caustica. Il magistrato ha sostenuto che è necessaria una legge da fare con procedura d’urgenza per evitare che si ripetano casi dello stesso genere “Ci sono delle proposte che sono state già fatte da tempo per far si che i produttori di queste sostanze caustiche siano colorate o che diano un odore particolarmente intenso rendendole così immediatamente riconoscibili.

18 maggio 2009 0

Papa a Cassino, motivo di lode e di sano orgoglio religioso

Di redazione

Vuoi dire la tua su un argomento di interesse comune? Scrivi a ermadei@libero.it La visita pastorale che il Santo Padre Benedetto XVI compirà nella diocesi e nell’abbazia di Montecassino rappresenta un evento di rilievo religioso e sociale per molteplici motivi. In primis perché per la prima volta nella storia un pontefice presiede una celebrazione nel cuore della città di Cassino proprio nell’anno in cui si celebra il sessantacinquesimo anniversario della distruzione dovuta agli eventi bellici del secondo conflitto mondiale. In secondo luogo perché il pontefice, conclusa la celebrazione liturgica, benedirà il nuovo centro d’accoglienza, sorto nei locali del dismesso ospedale civile, per l’alloggio di persone extracomunitarie e in difficoltà. Infine, il Santo Padre incontrerà gli abati e le abadesse di tutto il mondo e per loro presiederà la celebrazione del Vespro. Poi si trasferirà presso il cimitero di guerra polacco per la preghiera per i caduti di tutte le guerre. La visita del Pontefice rappresenta per la terra di San Benedetto la riaffermazione di legami e vincoli di fede e comunione con il Romano Pontefice, a partire dal dato giuridico per cui la nostra abbazia territoriale è governata da un “abbate nullius”, ovvero un territorio immediatamente soggetto alla santa sede e pastoralmente aderente alla figura di colui che nel cenobio benedettino fa le veci di Cristo. Papa Ratzinger aveva da tempo espresso il desiderio di sostare in preghiera sulla Tomba di San Benedetto, al quale si è evidentemente ispirato per la scelta del suo nuovo nome e per le affinità spirituali con il mondo monastico di cui il Cardinale Ratzinger non ha mai fatto segreto: Lui già da tempo conosce la comunità monastica per le annuali settimane di ritiro spirituale di cui aveva potuto godere anche in un recente passato e per questo tornarvi da Sommo Pontefice costituisce per lui, ma anche per tutti noi, motivo di lode e di sano orgoglio religioso. La città attende in fermento: le ore che scorrono rendono sempre più consapevoli tutti noi dell’evento che ci porterà al centro dell’attenzione dei mass media e di quanti vorranno unirsi nella preghiera che il santo Padre eleverà da questa nostra “terra Sancti Benedicti”. Anche i molteplici momenti di preghiera, la veglia diocesana, la penitenziale per i giovani, lo spettacolo “graffiti music” della sera antecedente la data del 24 maggio stanno insaporendo l’attesa di quel giusto gusto di spiritualità e di fratellanza per creare quel clima di pace che speriamo il Santo Padre possa respirare in mezzo a noi quale migliore parte di eredità a noi consegnata dal Patrono d’ Europa e da noi custodita nonostante gli eventi bellici. Don Benedetto Minchella Parroco della chiesa Sant’Antonio di Cassino

18 maggio 2009 0

Guadagna 4 milioni di euro e tenta di nasconderli al fisco

Di redazione

Aveva nascosto al fisco un guadagno di oltre 4 milioni di euro omettendo quindi di versare un milion di euro di Iva. Una evasione fiscale in piena regola commessa da un imprenditore di Frosinone, titolare di una fiorente attività di autotrasporti e di rivendita di auto. E’ quanto emerso da una lunga ed articolata indagine svolta della guardia di Finanza della compagnia di Frosinone al comando del colonnello Giancostabile Salato. Le fiamme gialle hanno accertato che l’uomo, denunciato per evasione fiscale, aveva evaso circa un milione di euro di iva. Le indagini hanno riguardato anche l’esame dei conti correnti bancari ed altri indici di capacità.

18 maggio 2009 0

Niente più code per avere informazioni sui permessi di soggiorno

Di redazione

E’ iniziato da alcuni giorni anche a Frosinone un nuovo servizio che fornisce informazioni a chi è in attesa del permesso di soggiorno. Per i cittadini stranieri niente più code agli sportelli degli Uffici immigrazione delle questure, per sapere se il permesso richiesto è pronto. La risposta è già online con un semplice click di collegamento al nostro sito internet o al sito www.poliziadistato.mobi raggiungibile attraverso i telefonini. La Polizia di Stato dopo aver messo sul web “l’Agente Lisa”, poliziotto virtuale con il compito di dare informazioni sui passaporti, ha realizzato per i cittadini stranieri un servizio che consente loro di visualizzare in tempo reale dal sito www.poliziadistato.it l’esito conclusivo del proprio permesso di soggiorno. Il richiedente, senza doversi recare allo sportello, potrà accedere ad un’ apposita banca dati che gli consentirà di sapere in pochi minuti se il proprio permesso di soggiorno è pronto ed in quale ufficio recarsi per il ritiro attraverso l’apertura di una mappa geografica che copre l’intero territorio nazionale. In merito alle modalità di accesso al servizio, lo straniero dopo aver selezionato la lingua da lui conosciuta tra italiano, inglese, francese, spagnolo, russo e arabo, non dovrà fare altro che inserire il codice numerico della pratica, se la richiesta è stata presentata presso gli uffici della Questura, o dell’assicurata se presentata alle Poste, per sapere se il documento è o meno pronto. In merito al ritiro del documento, non cambia il sistema di prenotazione che continuerà ad essere gestito dalle singole Questure.

18 maggio 2009 0

Colto da malore, muore alla guida

Di redazione

Quando la Golf, questa mattina alle 12 circa, si è schianta contro ad un fuoristrada fermo, in viale Dante a Cassino, si è pensato che il conducente si fosse distratto causando l’incidente. Ma dalla macchina però, l’uomo, circa 50 anni, non è uscito per controllare l’entità del danno. Quando i passanti si sono avvicinati lo hanno trovato riverso sul volante. Immediatamente è stato lanciato l’allarme. Sul posto sono giunti gli agenti della polizia stradale del distaccamento di Cassino agli ordini del comandate Roberto Donatelli e un’ambulanza del 118. Per l’uomo non c’era nulla da fare ucciso, probabilmente, da un infarto. Il suo corpo è stato comunque trasportato in ospedale a Cassino.

18 maggio 2009 1

A cavallo sulla linea Gustav ripercorrendo i luoghi della tragedia

Di redazione

Un manipolo di coraggiosi cavalieri ha messo in atto un’avventura che ha tutto il sapore di un’epica di altri tempi: ripercorrere a cavallo tutto il tracciato della cosiddetta “Linea Gustav”, che 65 anni fa tagliò l’Italia in due e lungo la quale due eserciti contrapposti si fronteggiarono per ben nove mesi con alterne vicende. Così 23 cavalieri sono partiti il 7 maggio da Ortona, sull’Adriatico, caposaldo della linea difensiva, per raggiungere il giorno 17 maggio Minturno, sulla costa del mar Tirreno. Il 14 -15 maggio sono saliti all’antica Abbazia di Montecassino, tragicamente violentata dalla guerra nel febbraio del 1944, dove sono stati accolti dall’abate Don Pietro Vittorelli che ha impartito loro la benedizione. La mattina del 15 maggio sono discesi a Cassino dove hanno fatto tappa preso il museo Historiale, luogo che oggi conserva e racconta la storia di quel triste periodo. Accolti dal sindaco di Cassino, Bruno Vincenzo Scittarelli, i cavalieri hanno fatto tappa al museo cogliendo l’occasione per visitarlo e quindi poter prendere direttamente coscienza della storia che loro stessi stanno facendo rivivere con la loro affascinante avventura equestre. Alla presenza del dott. Scorsone, presidente dell’ANTE, del sindaco Scittarelli, del responsabile del museo Giovanni D’Orefice è stata scoperta una targa collocata nel parco del museo a ricordo di questa giornata che di fatto inizia la serie di manifestazioni previste per la celebrazioni del 65° anniversario della liberazione. Il viaggio si conclude il 17 maggio con una analoga manifestazione che si terrà presso il Parco Archeologico di Minturnae.

18 maggio 2009 0

Visita del Santo Padre, occhio alle truffe

Di redazione

L’organizzazione che sta curando i preparativi della visita del Papa a Cassino fa sapere che i biglietti per accedere a piazza Campo Miranda non sono in vendita. Il comunicato dice: “Risulta che si stanno diffondendo in città voci secondo le quali cittadini e fedeli dovrebbero pagare una quota per ottenere il biglietto di accesso al luogo della celebrazione del Santo Padre in piazza Miranda domenica 24 maggio, o per poter avere cappellini, bandierine o bottigliette di acqua. Il Comitato organizzatore della Visita Papale fa sapere che tali voci sono assolutamente infondate e che l’accesso è del tutto GRATUITO. Infatti ogni biglietto “autentico” reca la scritta: “Il biglietto è completamente gratuito”. La prenotazione presso l’Ufficio Informazioni, sito in piazza S. Benedetto (tel/fax 0776 326929; e-mail: info24maggio@libero.it; sito www.ilpapaacassino.info ), di singoli, di gruppi e di pullman, è necessaria per garantire un’ordinata sistemazione per tutti ed una giusta distribuzione dei pellegrini nei vari settori della piazza e per fare in modo che non vi si riversi un numero troppo elevato di persone con rischi per la sicurezza. I posti previsti nella piazza della celebrazione sono in totale circa 12.000, parte a sedere, parte in piedi. È previsto che altre persone possano essere sistemate nella vicina piazza Nicholas Green, che sarà dotata di maxischermi per permettere a tutti coloro che lo desiderano di seguire da vicino la celebrazione. La venuta del Santo Padre Benedetto XVI a Cassino è una grande gioia e un onore per tutta la città e il territorio, il desiderio della Chiesa diocesana è che a tutti sia possibile partecipare, con gioia, con devozione e anche con un giusto senso di orgoglio e di attenzione perché la nostra città sia consapevole dell’onore che riceve e non sfiguri. E perché la festa sia completa e per offrire qualche comfort ai presenti, sarà gratuita anche la distribuzione di bandierine, cappellini e bottigliette di acqua. È veramente deprecabile che qualcuno cerchi di approfittare di un’occasione tanto importante e storica, per fini personali di lucro. Pertanto, poiché ogni cittadino è responsabile del buon nome della propria città, chiunque venga a conoscenza di tentativi illeciti, è pregato di segnalarli alla Segreteria organizzativa, tel. 0776 326929.

18 maggio 2009 0

Un cavallo semina il panico in via Garigliano

Di redazione

Se ne andava a spasso in via Garigliano a Cassino, brucando l’erba nelle aiuole della vicina rotatoria di ingresso in città. Gli automobilisti lo hanno visto, riuscendo ad evitare di investirlo e hanno chiamato i vigili del fuoco di Cassino. Si tratta di un cavallo adulto che inizialmente si pensava fosse fuggito dal vicino circo. Mentre i vigili del fuoco lo portavano al sicuro da incidenti stradali, incidenti che avrebbero ferito l’animale ma che avrebbero messo a rischio anche gli automobilisti, gli agenti della polizia di Cassino, alle 22 circa, hanno trovato anche il proprietario. Si tratta di un residente della zona che ha mostrato tutte le documentazioni per il posssesso dell’animale. A parte lo spavento degli automobilisti nel trovarsi davanti una sagoma così grande, per fortuna, non è accaduto altro.