Giorno: 29 maggio 2009

29 maggio 2009 0

Culla termica per bambini indesiderati

Di redazionecassino
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Inaugurata a Cassino in Via S. Germano, di fronte alla Caritas diocesana, presso l’istituto delle Suore della Carità, la culla termica, versione moderna dell’antica “ruota”, per salvare la vita di bambini indesiderati e rifiutati. Questa di Cassino è la 23ª culla termica d’Italia. La finestrella darà la possibilità di affidare un neonato indesiderato alle cure amorose di persone che si impegnano seriamente in questo, garantendo nel modo più assoluto l’anonimato a quelle mamme tanto in difficoltà da essere spinte a gesti disperati. Potranno così alleggerire il proprio peso esistenziale, dando però al bambino l’opportunità di vivere. La Culla per la Vita, accessibile 24 ore su 24, molto tecnologica, sarà in grado di rivelare immediatamente la presenza di un neonato nella culla e subito farà scattare l’allarme per i responsabili. Il 118, prontamente allertato, porterà subito il bambino in ospedale: lì verranno effettuati tutti gli accertamenti del caso e avviate le pratiche per l’adozione. La vita di quel bambino sarà stata salvata da una rete di persone di buona volontà. Il progetto è stato voluto dall’Abate Pietro Vittorelli e dagli operatori e volontari del Centro di Aiuto alla Vita di Cassino.

29 maggio 2009 1

La protezione civile cerca ingegneri, geologi, medici e informatici

Di redazione

Ingegneri, geologi, medici, informatici: sono alcuni dei profili per cui è prevista la selezione di trentacinque giovani particolarmente qualificati residenti in Abruzzo che saranno chiamati a collaborare con il Dipartimento della Protezione Civile nelle attività di competenza per l’emergenza terremoto. Si tratta di un’opportunità di crescita professionale e umana di grande importanza, che rientra tra le misure previste dal Decreto Legge n. 39 per favorire la ripresa socio-economica delle aree colpite dal terremoto, valorizzando la preparazione e la professionalità presenti sul territorio e offrendo a ragazzi e ragazze del posto un’esperienza di alto profilo. I giovani abruzzesi saranno infatti chiamati a collaborare tramite contratti di collaborazione coordinata e continuata con la struttura del Commissario per l’emergenza, portando il loro contributo negli interventi di gestione e superamento dell’emergenza conseguente al sisma che, lo scorso 6 aprile ha duramente colpito l’Abruzzo. La selezione, per titoli, è riservata a giovani al di sotto dei 35 anni d’età in possesso di laurea specialistica o magistrale, con criterio di preferenza per quanti risultino provenienti dai comuni del cosiddetto “cratere sismico”. In particolare, il Dipartimento della Protezione Civile individuerà 17 unità di personale con laurea in ingegneria civile, geologia o lauree equipollenti, 9 con laurea in economia, giurisprudenza, scienze politiche o lauree equipollenti, 6 con laurea in medicina e 3 con laurea in informatica, per un totale di 35. In considerazione della situazione di eccezionale urgenza, il termine per l’invio delle candidature è fissato a 15 giorni dalla data della pubblicazione dell’avviso di selezione sul sito del Dipartimento – www.protezionecivile.it – e sulla Gazzetta Ufficiale Serie Concorsi ed Esami.

29 maggio 2009 0

Scappa di casa e si nasconde su monte Cicuto

Di redazione

Da tre giorni era scappato di casa e ormai in pochi speravani di trovarlo ancora in vita. Lui, un 34 enne di Atina, figlio di un noto commerciante, ha lasciato soldi e cellulare a casa e sembrava essere stato inghiottito dal nulla. Questa mattina. però, è stato trovato in vita grazie anche all’intervento di un elicottero dei carabinieri. I militari agli ordini del capitano Adolfo Grimaldi, coordinati sul campo dal maresciallo Emanuele Dell’Omo, dall’alto lo hanno visto scappare da un anfratto di monte Cicuto sul cui aveva trovato ricovero. La zona era già stata battuta ai ricercatori, senza risulto. L’elicottero però ha costretto l’uomo a muoversi e quindi è stato notato e raggiunto da terra. Seppure le sue condizioni non sembrano destare preoccupazione, l’uomo è apparso confuso e avrebbe motivato la sua fuga con un violento litigio avuto con i genitori.

29 maggio 2009 0

Ruba in un bar e fa a pugni con il proprietario

Di redazione

Ha rubato l’incasso di un bar tabacchi nella piazza principale di Colleferro, 2 mila euro, ma è stato sorpreso dal titolare. Si tratta di un 28enne di Paliano, pregiudicato, che ha con avuto una colluttazione con il commerciante. I Carabinieri di Colleferro, intervenuti immediatamente sul posto, lo hanno bloccato ed arresto per il reato di rapina impropria. Il 28enne è ora in carcere a Velletri.