Barbara, mitragliera bionda in Afghanistan

12 maggio 2009 0 Di redazione

Si chiama Barbara Pittiglio, giovane bionda studentessa cassinate, ad un esame dalla laurea in economia e commercio, la prima donna-mitragliere italiana in missione in Afghanistan. E’ stata ufficialmente ricevuta in municipio dal sindaco Bruno Scittarelli, secondo una consuetudine che vuole ospiti in municipio i giovani militari cassinati che si sono distinti in missioni di pace all’estero. Barbara è stata accompagnata dai suoi orgogliosi genitori, Casimiro e Maria Grazia, e dai parenti più stretti, ed ha raccontato della sua esperienza e delle motivazioni che l’hanno spinta ad intraprendere la carriera militare. “Sono orgogliosa di svolgere questo lavoro. Certo è molto pericoloso – ha commentato Barbara – però la convinzione di prestarmi ad una missione che ha l’obiettivo di portare la pace in zone molto turbolente, mi spinge a continuare su questa strada”. Barbara Pittiglio è appena reduce da una missione ad Herat e ripartirà il prossimo mese di ottobre. Proprio di recente la zona in cui prestava servizio è stata interessata da un bombardamento che ha causato la morte di centinaia di persone. “Spero di non dover mai premere il grilletto e che il percorso di pace si completi al più presto”. Barbara sta preparando una tesi sulla missione in Afghanistan ed ha un passato di portiere di calcio femminile in campionati di serie A e B.