Carte di credito clonate, preso un professionista

4 maggio 2009 0 Di redazione

Stava venendo a far spesa nella città martire, ma è incappato nella rete dei controlli tessuti dalla polizia stradale della Sottosezione di Cassino. Un quarantenne di Napoli è stato fermato dagli operatori prima che uscisse al casello. Il traffico intenso del ponte del primo maggio non ha impedito ai poliziotti di non notare la Renault Scenic che sembrava volesse evitare il controllo. Fermato il 40enne ha mostrato ha fornito elementi sospetti in merito alla sua visita a Cassino. La perquisizione della sua auto però ha dato frutti inaspettati. Nel poggiatesta del sedile laterale, era stata ricavata una fessura in cui erano custodite ben 15 carte di ncredito perfettamente clonate, appartenenti a vari istituti di credito, su cui erano annotati anche gli estratti conti degli ignari intestatari. Ogni carta di credito era stata riprodotta con i codici relativi ai correntisti ai quali erano stati sottratti, assegnati però ad un nome di fantasia a cui corrispondeva anche un documento ovviamente falso. Insomma l’uomo aveva creato le identità di una persona, con tanto di documento e 15 conti correnti che avevano disponibilità da 2 mila a 64 mila euro. Una identità che il 40enne avrebbe potuto impersonare in qualsiasi momento e fare, magari in un centro commerciale, acquisti folli per migliaia di euro. L’uomo è stato denunciato e le carte di credito sequestrate.