Condannata da un linfoma, il fratello gli nega la speranza

12 maggio 2009 0 Di redazione

Colpita da linfoma, l’unica sua speranza è un trapianto di cellule da un donatore compatibile. La gioia di averne trovato uno è stata stroncata dal sapere che quel donatore è il fratello e che non intende sottoporsi al trapianto. Una storia che arriva da Sant’Elia Fiumerapido e ha come sfortunata protagonista una donna di 50 anni, madre di due figli. Il suo racconto nella rubrica MELARACCONTILATUASTORIA?