La montagna uccide, quattro morti sulle Alpi, una nel frusinate

2 maggio 2009 0 Di redazione

E’ morto ruzzolando giù in un pendio sul monte Rotonaria a Collepardo (Fr). Si tratta dell’ex sindaco di Alatri Gianni Astrei, 63 anni, affermato pediatra. Il professinista stava facendo un’escursione in montagna insieme al figlio e ad un amico. Proprio gli altri due uomini hanno lanciato l’allarme e sul posto sono arrivate alcune squadre del soccorso alpino e della guardia forestale. Per l’uomo non c’era nulla da fare. La montagna uccide anche in Trentino Alto Adige dove due sciatori sono morti e quattro sono rimasti feriti a causa di una valanga una valanga lunga quasi due chilometri, che si è abbattuta sulla Marmolada a tremila metri. I feriti sono stati liberati dalla neve alta oltre un metro grazie all’intervento di tre elicotteri e gli uomini del Soccorso alpino dell’Alta Fassa, del Centro Fassa e della Val di Fiemme. In totale sono intervenuti 50 uomini. A poca distanza, sempre sulla Marmolada, una donna di 26 anni che faceva snowboard è morta cadendo in un crepaccio. A Merano, in Val di Mazia, invece una guida alpina, è stata uccisa da una valanga.