Giorno: 1 giugno 2009

1 giugno 2009 0

Murolo verso la rinuncia del Cassino calcio

Di redazionecassino
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

DI DOMENICO TORTOLANO Il gruppo  imprenditoriale Murolo avrebbe deciso di lasciare il calcio  a Cassino nonostante  le dichiarazioni delle settimane scorse di voler allestire una squadra capace di andare nella prossima stagione in prima divisione dopo aver fallito di poco i playoff. Lo ha riferito il sindaco Bruno Scittarelli al quale si sono rivolti i fratelli Murolo sollecitandolo a trovare  nuovi soci interessati a rilevare  la società anche se manca meno di  un mese alla scadenza  dell’iscrizione al prossimo campionato. “La famiglia Murolo – dice il sindaco – intende abbandonare il  settore del calcio sia a Cassino che a Salerno per dedicarsi alle  attività imprenditoriali. Cercherò di convincere i fratelli  a continuare almeno nella loro città dal momento che hanno iniziato bene  e  tutti sono soddisfatti dell’assetto societario.” In caso contrario Scittarelli si adopererà, come  due anni fa,  a trovare  altri imprenditori. “Se la risposta della famiglia Murolo sarà negativa- continua il sindaco – allora vedrò di trovare una cordata di imprenditori locali  che potrebbero rilevare il pacchetto azionario del club. Sicuramente siamo di fronte ad una situazione  critica  della società che è attesa da una serie di scadenze federali anche impegnative in fatto di liquidità.” Ieri sera i tifosi sono stati  ricevuti nella sede della società dai dirigenti  ai quali hanno chiesto garanzie sulla continuità dell’attività e sul mantenimento del titolo sportivo. C’è quindi allarme ed apprensione  nella tifoseria che in questa stagione è stata sempre vicina alla squadra affrontando anche lunghe trasferte. Ad ottobre scorso quando Tedesco fu costretto a cedere le azioni a Murolo i tifosi si schierarono quasi tutti con il socio di maggioranza. In caso di abbandono  di Murolo,perciò,  si sentirebbero  traditi. Nel frattempo,però,  la dirigenza ha in corso le trattative per la scelta di un direttore sportivo e del nuovo allenatore.  A loro due spetterà poi avviare la compravendita dei giocatori.

1 giugno 2009 2

Allarme carte bancomat clonate

Di admin

Allarme carte bancomat clonate a Cassino. Sarebbero decine le denunce sporte alle forze dell’ordine da parte di titolari di carte bancomat a cui ignoti hanno sottratto denaro dal conto corrente. A lanciare l’allarme sarebbero state proprio le centrali rischio che hanno registrato movimenti sospetti, in particolar modo prelievi effettuati a distanza di poco tempo in Romania. I bancomat sarebbero stati clonati probabilmente in supermercati della città da truffatori probabilmente rumeni. Non appena gli operatori delle centrali di rischio hanno accertato che i titolari delle carte non erano in Romania hanno effettuato il blocco. I prelievi sarebbero stati circa 250 euro per volta, soldi che dopo opportuna denuncia non verranno addebitati al titolare truffato. Il consiglio per evitare spiacevoli episodi è di monitorare costantemente il conto corrente attraverso siti internet o sportelli bancomat.

1 giugno 2009 0

Drammatico schianto, muore un 34enne

Di redazione

Ennesima vittima della strada ieri notte intorno alle 4 a Broccostella. A perdere la vita è stato Sandro Porretta, un elettricista del posto di 34 anni. L’uomo era a bordo della sua Fiat Bravo preceduto dalla sua fidanzata che viaggiava su un’altra auto. Avevano trascorso la serata insieme agli amici. Qualcosa è andato storto. Porretta ha perso il controllo dell’auto e si è schiantato contro un muro che costeggia la carreggiata. Un impatto che non gli ha lasciato scampo. I funerali domani alle 10 a Broccostella.

1 giugno 2009 0

Inaugurata la chiesa della Madonna di Costantinopoli

Di redazione

Ieri sera, con una cerimonia presenziata dal Parroco Don Antonio Molle, coadiuvato dall’operosa collaborazione dei residenti che hanno reso possibile la festosa manifestazione a coronamento della celebrazione liturgica, è stata restituita al culto dei fedeli della comunità locale la Chiesa Madonna di Costantinopoli in località Serre a Picinisco. La Chiesa, infatti, era stata negli ultimi tempi oggetto di lavori di recupero, grazie alla sensibilizzazione della Regione Lazio, che aveva riconosciuto alla Parrocchia un finanziamento, per un importo di circa 145.000 euro. Il buon esito dei lavori è risultato il frutto dell’attenzione e dell’applicazione delle diverse figure interessate: il Parroco, l’Amministrazione Comunale, l’impresa Nicoletti esecutrice dei lavori, L’ufficio progettazione e direzione dei lavori formato dall’arch. Errico Rosa e dall’ing. Giovanni Rosati e l’arch. Carlo Scappaticci, referente di zona della Soprintendenza ai Beni Culturali che ha seguito l’evolversi dei lavori, tesi alla riproposizione dei canoni stilistici propri del patrimonio architettonico religioso locale. L’intervento di recupero dell’ edificio di culto, infatti, oltre a rispondere alle più profonde esigenze spirituali della comunità locale, si colloca all’interno di iniziative volte a migliorare l’offerta turistica costituita, oltre che da attività di carattere puramente culturale-folclorìstico, proprio da interventi, come quello sulla Chiesa Madonna di Costantinopoli, volti a restituire il prezioso, quanto sottostimato, patrimonio architettonico locale. L’intervento, nel suo contenuto tecnico specifico. ha inoltre la necessità di volere recuperare le piccole realtà architettoniche che costellano il nostro panorama rurale, costituito da superbi esempi di architettura rurale spesso devastati da liberi ed incontrollati interventi deturpativi. In particolare all’interno degli interventi realizzati, sono stati previste lavorazioni in copertura, il rifacimento di pavimentazione drenata ventilata, la realizzazione di nuovi intonaci e tinteggiature, la valorizzazione dei paramenti murari mediante interventi di intonaco a raso sasso in esterno e nella parete interna di fondo, la realizzazione di marciapiede e scalinata esterna, interventi sugli impianti termico, elettrico e fognario, la sostituzione degli infissi e altro.

1 giugno 2009 0

Auto in fiamme, famiglia salva per miracolo

Di redazione

Bruttissima avventura ieri per una famiglia di Salerno in visita a Cassino. Erano le 11 circa quando la loro auto, una Citroen C5, è andata a fuoco. Probabilmente a causarla è stato un corto circuito all’impianto elettrico. Padre, madre e figlio sono usciti immediatamente dalla vettura mentre la stessa veniva avvolta dalle fiamme. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Cassino, gli agenti di polizia. La vettura è andata completamente distrutta.

1 giugno 2009 0

Si ribalta con l’auto, positivo all’alcool test

Di redazione

Ha parcheggiato ribaltata la sua auto sul ciglio dello stradone che porta alla Fiat di Piedimonte San Germano. Si tratta di un cittadino straniero che, ieri pomeriggio, alle 16 circa, ha perso il controllo della macchina che è uscita fuori strada. Dopo una serie di piroette, la vettura si è fermata su un fianco. Quando gli agenti di polizia sono arrivati sul posto, hanno effettuato un controllo e lo hanno trovato positivo all’alcool test. Per fortuna non ha riportato ferite, ma ha rimediato una serie infinita di verbali e il ritiro della patente.