Giorno: 2 giugno 2009

2 giugno 2009 0

In tre la imbavagliano e la legano al letto per rapinarla

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono entrati in casa e le hanno legato mani e piedi al letto con un lenzuolo, poi l’hanno rapinata. È accaduto ieri sera, poco dopo le 19, in via Garigliano a Cassino e vittima dell’atto criminale è stata una donna di 76 anni. Probabilmente, i tre, due uomini ed una donna, sapevano che l’anziana aveva soldi in casa. Hanno quindi fatto irruzione nell’appartamento e l’hanno immobilizzata al letto con la forza, utilizzando le lenzuola dello stesso letto. Mentre uno si occupava di lei, gli altri due hanno messo a soqquadro la casa impossessandosi di circa 500 euro e alcuni monili d’oro. Solo dopo la fuga dei malviventi l’anziana è riuscita a dare l’allarme e sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Cassino. Gli uomini del capitano Adolfo Grimaldi hanno dato inizio alle indagini ascoltando testimoni e lavorando sulle tracce lasciate dai criminali.

2 giugno 2009 0

Autovelox clonati: automobilisti alla riscossa, c’è puzza di truffa

Di redazione

Una indagine partita da Napoli sembra destinata a ridare speranze di vendetta a migliaia di automobilisti “puniti” dagli autovelox. I finanzieri, infatti, su ordine della procura di Salerno, hanno sequestrato circa cinquanta apparecchi utilizzati per rilevare le velocità sulle strade. Si tratta di apparecchi di proprietà di una società lombarda a cui si rivolgono centinaia di comuni italiani per l’istallazione su strade di loro competenza, dei famigerati autovelox. I finanzieri, nel corso di una perquisizione nella sede della società, avrebbero trovato diverse decine di microprocessori di autovelox, le unità centrali degli apparati che ne gestiscono la parte logica, i cui codici sarebbero stati clonati ad altri apparecchi già in funzione o addirittura rottamati. L’importanza di quel codice sta nel fatto che lo stesso viene riportato sul verbale di contravvenzione, emesso dalle polizie municipali, destinato ad ogni automobilista come forma di garanzia per la corretta procedura. Ovviamente quei codici dovrebbero essere unici. Una forma di manomissione, quindi, che fa sospettare che dietro alla gestione di un affare enorme, quello delle contravvenzioni, possano esserci gravi irregolarità. Per questo le associazioni di consumatori affilano le armi e sono pronte a dichiarare battaglia per chiedere la restituzione, per conto dei loro assistiti, di soldi e punti sottratti dalle patenti.

2 giugno 2009 0

Città inquinata: targhe alterne e domeniche ecologiche

Di redazionecassino

Per ridurre i livelli di inquinamenti atmosferico  il Comune di Cassino ha approvato il piano d’intervento programmatico con la limitazione del traffico nel centro della città e istituendo  due domeniche ecologiche al mese a partire dal prossimo 11 giugno. “A causa dell’aumento delle polveri sottili come risulta all’Arpa-Lazio – ha detto l’assessore all’ambiente Gianfranco Petrillo –  ci siamo adeguati a tutte le altre città italiane limitando la circolazione veicolare.  Nei primi giorni i vigili saranno tolleranti e cercheremo di dare spiegazioni  a tutti per educarli a non inquinare.” Nei mesi scorsi  l’ordinanza era stata più volte pubblicata e poi  ritirata per il miglioramento della qualità dell’ambiente ma ora è stato deciso di applicarla per periodi più lunghi nelle zone definite ZTL. “Considerato – ha spiegato Petrillo –  che le principali fonti di emissione primaria da traffico autoveicolare di polveri inalabili PM10 risultano essere i veicoli di vecchia generazione e non catalitici  nonché i ciclomotori e motoveicoli a due tempi di vecchia generazione  e che  provocano  danni alla salute umana, allora abbiamo deciso di essere più drastici.” Queste  le  strade  dove la circolazione non è assoggettata a restrizioni ed è comunque consentito l’accesso a tutti i tipi di veicoli al fine di raggiungere la più vicina tra le  aree destinate a parcheggio come  Piazza  Green, l’ex Campo Miranda, Piazza Restagno e Piazza Ticky:  incrocio Via S. Angelo, Via Porta Paldi,  Via Di Biasio,  corso della Repubblica fino a Piazza Toti, Via Marconi ,Largo Molise, Via Molise,  Via  Campanella,  Via degli Eroi, Via Telesio, Via Vespucci, Piazza Gramsci,  Via   Colombo, Piazza Restagno ,  Via Zamosc, Via  De Nicola, Via Bellini, Via Leopardi, Via Verdi, Via Garigliano, Piazza Garibaldi, Viale Bonomi. I  veicoli  Euro1, Euro 2 ed Euro 3 in possesso del bollino blu possono circolare liberamente all’interno della ZTL ad eccezione dei giorni di lunedi e giovedi in cui è consentita la circolazione a targhe alterne dalle ore 9  alle ore 20  (le auto con l’ultimo numero della targa “0” o pari potranno circolare i lunedì o giovedì  aventi data pari nel calendario, quelli con l’ultimo numero di targa dispari invece potranno circolare i lunedì o giovedì aventi  data dispari nel calendario). E’ sempre consentita anche nei giorni di lunedì e giovedì la circolazione all’interno della ZTL a veicoli  Euro 4, Euro 5  o  alimentati a G.P.L. o metano e  veicoli elettrici.  Per  l’intero arco dell’anno  la prima e terza domenica di ogni mese dalle  9  alle  20  vigerà il blocco totale del traffico all’interno della ZTL.

2 giugno 2009 0

Scherzi da “don Camillo” per un candidato del partito Comunista

Di redazione

Gli svitano i bulloni da una ruota dell’auto rischiando di farlo uccidere. Uno scherzo da don Camillo e Peppone (visto che lui è un candidato del partito comunista) o un vero attentato politico? Per trovare una risposta a quanto accaduto ad un candidato alla carica di consigliere comunale del comune di Torricella Peligna (Ch), stanno indagando i carabinieri di Lanciano. L’episodio, accaduto qualche sera fa, riesce a strappare sorrisi, ma il 33enne candidato ha rischiato grosso. Dopo il comizio elettorale per il partito comunista, il 33enne stava facendo ritorno a casa quando dalla sua Nissan si è staccata una ruota. Dal cerchione qualcuno aveva staccato due bulloni. La vettura si è fermata a fatica e ha riportato grossi danni. Quel che è peggio però è che l’uomo ha rischiato i ferirsi gravemente. I carabinieri, quindi, sono a caccia del “Don Camillo” di turno.

2 giugno 2009 0

Il contributo di largo a Don Bosco per l’ambiente

Di redazione

Nei giorni 30 e 31 maggio 2009 l’Associazione Largo a Don Bosco ha organizzato due giornate di eventi socio culturali e religiosi in collaborazione con la Parrocchia di San Pietro Apostolo di Cassino. La due giorni si è aperta con una funzione religiosa tenutasi in Largo Don Bosco (Via Solfegna Cantoni Cassino) dove il parroco della Chiesa di San Pietro, Don Marcello, ha voluto sottolineare l’importanza che si deve attribuire all’evento svolto per sensibilizzare le persone all’osservanza dei diritti umani e degli insegnamenti trasmessi da San Giovanni Bosco durante la sua vita. Il 31 maggio alle ore 10:30, l’associazione con il patrocinio del Comune di Cassino ha tenuto un convegno dal titolo “GESTIONE DEL CICLO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI – COME SI FA, COME SI DOVREBBE FARE…E PERCHE’”, con la partecipazione dell’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, dott. Petrillo, dell’assessore all’Urbanistica, Rag. Giuseppe Sebastianelli. Il presidente della sezione di Cassino dell’associazione “ITALIA NOSTRA” Dott. Angelo Antonio Spallino, nella sua relazione ha sottolineato che l’attuale ciclo di smaltimento dei rifiuti solidi urbani non garantisce la salvaguardia dell’ambiente ed ha suggerito alcuni metodi che potrebbero essere adottati con notevoli benefici per tutti: RACCOLTA DIFFERENZIATA. Gli amministratori comunali presenti hanno comunicato che è già pronta un’ordinanza con la quale viene prevista, in una prima fase, la raccolta differenziata dei rifiuti (vetro, plastica e carta) per gli esercizi pubblici e successivamente tale modalità verrà estesa a tutti i cittadini. I numerosi partecipanti all’evento hanno apprezzato l’iniziativa e sollecitato l’associazione a proseguire con queste iniziative che rappresentano una vera ed interessante forma di cittadinanza attiva per risolvere le problematiche ambientali. All’ultimo minuto, i rappresentanti della De Vizia Trasfer spa, società che ha l’appalto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani del Comune di Cassino, invitati al convegno, hanno comunicato la loro indisponibilità alla partecipazione. Il direttivo dell’associazione LARGO A DON BOSCO, sta’ programmando un convegno sempre sui temi dell’ambiente e sul corretto smaltimento dei rifiuti solidi urbani che dovrebbe tenersi nel prossimo autunno. La giornata si è conclusa con un saggio di pittura e con una gara di dolci che hanno visto impegnati grandi e piccini. La piaggia battente non frenato la grande partecipazione delle persone che rappresenta uno stimolo a continuare con queste iniziative socio culturali. L’appuntamento a tutti e per il 18 agosto p.v. in L.go Don Bosco per la fiaccolata organizzata per l’incontro con i pellegrini devoti alla Madonna di Canneto.