Giorno: 18 giugno 2009

18 giugno 2009 0

Fiat, confermate le produzioni nello stabilimento di Cassino

Di redazionecassino
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Confermata la produzione attuale e futura per lo stabilimento Fiat di Cassino da Marchionne nell’incontro con il governo e i sindacati. Per quanto riguarda gli stabilimenti italiani, in una nota diffusa al termine dell’incontro, Fiat ha chiarito gli assetti produttivi previsti per gli anni 2009-2010. A Mirafiori è confermata la produzione Alfa MiTo e l’inserimento della versione MultiAir da settembre 2009. Proseguirà inoltre la produzione Punto Classic, Multipla, Musa e Idea. A Melfi si avvierà la produzione della nuova Punto Evo ed è confermata la produzione della Grande Punto. A Cassino è confermata la produzione di Bravo, Delta e Croma. Si avvierà la produzione della nuova Alfa segmento C nel 2010. A Termini Imerese è confermata la produzione Ypsilon (con motori Euro 5) con proseguimento della produzione al 2011. Verrà mantenuta la presenza industriale con produzioni diverse da quella automobilistica e, per questo, sarà necessario rivedere l’accordo di programma sulla base del nuovo progetto. A Pomigliano è confermata la produzione di Alfa 159 berlina e sport wagon (con motori Euro 5) e il proseguimento della produzione oltre il 2010. Verrà mantenuta la produzione di Alfa 147 e GT al 2010. Poi è prevista l’assegnazione di una nuova piattaforma per uno o più modelli. A Sevel Val di Sangro è confermata la produzione Ducato. Per quanto riguarda Iveco sono confermate le attuali missioni produttive in tre stabilimenti di Brescia (nuovo Eurocargo), Suzzara (nuovo Daily) e Avellino (nuovi autobus Citelis e Domino).

18 giugno 2009 0

Vola giù dalla finestra mentre monta un infisso

Di redazione

E’ volato giù da una finestra mentre montava un infisso. L’incidente sul lavoro è avvenuto oggi pomeriggio a Serrone (Fr) in località La Forma e a farne le spese è Giulio S., 40enne del luogo. L’artigiano stava installando alcuni infissi in alluminio all’interno di un’abitazione, per cause tuttora in corso di accertamento, ha perso l’equilibrio ed è caduto al suolo da un’altezza di circa tre metri. L’uomo è stato prontamente soccorso da personale del 118 e successivamente elitrasportato presso la struttura ospedaliera Santa Maria Goretti di latina, per la frattura dell’arto inferiore destro. Sul luogo sono intervenivano i carabinieri della locale stazione e personale dell’ASL di Frosinone.

18 giugno 2009 0

Lavoro nero e sicurezza sui cantieri, maxi operazione dei carabinieri

Di redazione

Controlli a tappeto nel territorio della provincia di Isernia, finalizzati al controllo dell’osservanza della speciale normativa della “sicurezza sui luoghi di lavoro”, sono stati compiuti dai militari dell’Arma del Comando Provinciale dell’Arma di Isernia, con apposita task force, supportata da militari degli speciali Nuclei dell’Arma attestato presso la Direzione Provinciale del Lavoro di Isernia e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dei Carabinieri di Campobasso. I controlli rientrano nell’ambito di un’azione costante condotta dall’Arma a livello nazionale per prevenire e contrastare il triste fenomeno degli incidenti e delle “morti bianche” sui luoghi di lavoro, che, nonostante l’ impianto normativo vigente molto efficace ed avanzato in materia, già emanato dagli anni 50 ed in ultimo rivisto ed aggiornato dal legislatore con il “Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro” (Decreto Legislativo n.81 del 9 aprile 2008), continua a far registrare vittime come la cronaca attuale registra, con costi elevati per le famiglie in chiave di perdita umana e costi sociali per la collettività. Nel corso di 18 ispezioni a cantieri edili ove si registra il numero maggiore di incidenti sul lavoro ed altre aziende in generale, compiute negli ultimi 10 giorni, sono state segnalate all’autorità giudiziaria 4 persone nell’area Venafrana per aver eseguito lavori edili in assenza di permesso a costruire, ed irrogate 5 maxisanzioni per “lavoro nero” cioè impiego di manodopera irregolare non risultante nelle scritture contabili e non comunicate agli istituti di tutela (INAIL ed INPS). Il valore delle sanzioni amministrative comminate ammonta complessivamente ad Euro 37.316, mentre per due aziende (una società di impianti tecnologici ed una azienda tessile) è scattata anche la sanzione obbligatoria della “sospensione dell’attività”.

18 giugno 2009 0

Al centro socio-educativo di Caira operatori sul piede di guerra, disattesi gli impegni assunti

Di redazionecassino1

Il malumore degli operatori del Centro socio-educativo per ragazzi disabili di Caira è sfociato in una giornata di ‘fermo’ delle attività didattiche-riabilitative.. Esasperati dal mancato rispetto degli accordi da parte della cooperativa Koinonia, i lavoratori, infatti, si son fermati martedì scorso, per ribadire il rispetto dei loro diritti e degli impegni, presi e mai mantenuti, primo fra tutti il pagamento degli stipendi alla scadenza fissata, ma anche un maggior coordinamento fra azienda e dipendenti. E’, infatti, dal mese di aprile che aspettano il pagamento di quanto loro dovuto. “Non è la prima volta – si legge in un comunicato di Arcangelo Longo della Cisl – che i dipendenti son costretti ad aspettare gli stipendi oltre il termine fissato”. “E’ gente che ha famiglia e, come tutti, le normali scadenze da rispettare – precisa ancora Longo – ed in passato han dovuto aspettare anche sei mesi per avere lo stipendio. Durante le giornate di chiusura del centro, inoltre, non vengono pagati e l’apertura viene fatta coincidere con quella delle scuole, alla metà di settembre, con perdita di altre giornate lavorative. Questa è una struttura che non può continuare ad essere gestita in questo modo ”. Da qui la decisione di ‘fermare le attività’ e riunirsi in un’assemblea, proprio a Caira. “Il mancato pagamento delle mensilità è solo un aspetto del problema – sottolinea Longo – quello che questi lavoratori chiedono sono maggior coordinamento fra loro ed i responsabili della cooperativa e strumenti che migliorino le condizioni del loro lavoro ed il servizio agli utenti, ma fino ad oggi senza alcun risultato. Del resto, prosegue Longo – le cooperative altro non sono che un sistema di piccoli padroni legati ai centri di potere, che mascherano una gestione imprenditoriale”. “Siamo lasciati – lamentano alcuni operatori – senza indicazioni su come svolgere il lavoro, senza corsi di aggiornamento, molto spesso siamo costretti ad improvvisare nell’interesse dei ragazzi, cercando di coinvolgerli in attività stimolanti e formative”. C’è, inoltre, da segnalare l’assenza, all’assemblea dei lavoratori, di rappresentanti della cooperativa che gestisce il centro e dell’amministrazione comunale. Senza contare i disagi arrecati alle famiglie a cui la giornata di sciopero è stata comunicata solo il giorno prima, quando in realtà l‘azienda ne era a conoscenza fin dal 12 giugno. L’agitazione per il momento, sottolineano i lavoratori, si è limitata ad un solo giorno per non creare disagi ai ragazzi e alle loro famiglie, ma non escludono ulteriori giornate di lotta. di Felice Pensabene

18 giugno 2009 1

“Corriamo intorno all’Abbazia” 8ª edizione con importanti novità

Di redazionecassino1

Si svolgerà martedì 23 giugno con inizio alle ore 18, presso la sala Restagno del comune di Cassino, la conferenza stampa di presentazione del 8ª edizione de “Corriamo intorno all’Abbazia”. La tradizionale maratonina, organizzata dall’Aprocis, in programma il 28 giugno su un percorso di 10 km con partenza dal centro commerciale Panorama e che si snoda per le vie cittadine. Una gara podistica che riunisce atleti provenienti da tutto il mondo e con un percorso, di un chilometro, riservato ad atleti down. Abbiamo chiesto ad Antoine Tortolano, che da anni la organizza, le novità di questa edizione. “Quest’anno, accanto alla tradizionale corsa riservata ad atleti down – spiega Tortolano – abbiamo  pensato di coinvolgere anche altre associazioni di disabili. L’intento è quello di avvicinare il maggior numero di atleti disabili e di cittadini a manifestazioni come la nostra. Lo  slogan coniato per questa edizione, ‘Felici insieme, ci sono anch’io’, riassume questo obbiettivo: superare isolamento ed emarginazione delle persone disabili, ma anche sensibilizzare le Istituzioni sui numerosi, e troppo spesso dimenticati, problemi connessi alla disabilità, primo fra tutti proprio l’integrazione sociale. In questi anni, ho avuto modo di constatare – continua Tortolano – che i disabili riescono ad ottenere, nello sport, risultati strepitosi, in alcuni casi superiori a quelli degli atleti normodotati”. Un nuovo successo non solo sportivo, ma di solidarietà. di Felice Pensabene

18 giugno 2009 0

Giornata di studio su “Il filosofo del diritto davanti alla crisi della complessità”

Di redazione

Domani, presso l’Aula Magna del Campus Folcara, si terrà la giornata di studio dal titolo “Il filosofo del diritto davanti alla crisi della complessità”, organizzata dal Dipartimento di Scienze giuridiche. Si inizierà alle ore 10,00 con i saluti del Magnifico Rettore, Paolo Vigo, del Prorettore, Prof. Ciro Attaianese, del Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Prof. Edoardo Ales, del Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche, Prof. Luigi Salamone, del Direttore della Scuola di Dottorato Seminario giuridico, Prof. Vincenzo Baldini, della coordinatrice del Dottorato “Formazione del diritto europeo”. Tra i relatori: Prof. Gino Capozzi, Università Federico II di Napoli, Prof. Gaetano Carcaterra, Università di Roma La Sapienza, Prof. Francesco Mercadante, Università di Roma La Sapienza, Prof. Bruno Romano, Università di Roma La Sapienza, Prof. Aberardo Rivera Llano, Università di Bogotà. Conclusioni: Prof.ssa Luisa Avitabile.

18 giugno 2009 0

A cavallo sui sentieri dei briganti, un successo

Di redazione

Il 12, 13 e 14 giugno 2009 a Sora grande partecipazione al IV Equiraduno in Montagna tra Storia e Natura sui Sentieri dei briganti. L’equiraduno è stato ideato dall’Associazione Cavalieri di Montagna per far conoscere agli equituristi le bellezze storico-naturalistiche ed enogastronomiche di un angolo incantevole della Ciociaria, ancora poco conosciuta e per questo tutta da esplorare, terra di confine tra lo Stato Pontificio e il Regno delle Due Sicilie e terra di Briganti. Hanno partecipato 70 cavalieri provenienti da varie parti d’Italia che sono stati accolti da figuranti in costume d’epoca e hanno assaporato la cucina locale con i prodotti tipici. Nella giornata di domenica i cavalieri hanno reso omaggio alle vittime dell’aereo Itavia DC3 abbattutosi nel marzo del 1963 sulla cima del monte Serra Alta. Il presidente dell’Associazione Achille Sangiovanni ringrazia gli enti patrocinatori Camera di Commercio, Provincia di Frosinone, Regione Lazio e il Sindaco del Comune di Sora che ha nuovamente ospitato l’organizzazione. Ringraziamenti anche a tutti i cavalieri che hanno partecipato. La manifestazione è stata promossa in collaborazione con Ciociariaturismo.

18 giugno 2009 0

Sfonda la vetrina con una lastra di marmo

Di redazione

Ha sfondato la vetrina di un negozio con una lastra di marmo ma viene beccato dai carabinieri. E’ accaduto oggi pomeriggio a Roccasecca e l’autore del singolare tentativo di furto è S. M., 25 enne domiciliato in Colle San Magno. I carabinieri lo hanno tratto in arresto, per tentato furto aggravato in quanto lo hanno sorpreso subito dopo aver frantumato una vetrina di un esercizio commerciale, utilizzando una lastra di marmo. Le sue intenzioni erano di rubare l’abbigliamento esposto. Il danno arrecato ammonta a 500 euro. L’arrestato, ad espletate formalità di rito, è stato associato al carcere di Cassino.

18 giugno 2009 0

Il mistero delle auto danneggiate

Di redazione

E’ mistero sulle auto danneggiate questa notte a Cassino. Sarebbero circa dieci le vetture a cui, i vandali questa notte, hanno rotto i finestrini e i lunotti termici. Si ignora il motivo per cui a rimanere danneggiate siano state cinque auto dell’ufficio postale, una dei vigili urbani ed altre tre vetture appartenenti a privati cittadini. Le modalità usate dai vndali è lo stesso. Un bastone di ferro. Indagano i carabinieri.