Giorno: 23 giugno 2009

23 giugno 2009 1

Credevano di bere Sprite ma era soda caustica, sorelle intossicate

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Stavano sorseggiando una bevanda fresca in un noto fast food in via Casilina sud a Cassino, quando hanno accusato un malore. Si tratta di due sorelle di 22 e 30 anni che hanno avvertito da subito un senso di bruciore alla bocca e poi, man mano che ingerivano il liquido, alla gola e allo stomaco. Hanno capito quindi che quello che stavano bevendo dal contenitore di cartone, spillato direttamente dall’impianto di erogazione del locale, non era Sprite, ma una sostanza, probabilmente soda caustica, usata per pulire l’impianto. Immediatamente la corsa in ospedale a Cassino. I medici del Santa Scolastica hanno mantenuto le due donne in osservazione riscontrando gli effetti dell’intossicazione. Sono anche arrivate le forze dell’ordine che hanno iniziato le indagini partendo proprio dal contrenitore che è stato acquisito per permettere ad un laboratorio specializzato di effettuare accurate analisi per stabilire cosa contenesse. Le due ragazze, per fortuna, se la sono cavata con pochi giorni di prognosi.

23 giugno 2009 0

Braccianti minorenni lavoravano a nero

Di redazione

Minorenni impiegati come manovali a nero. Lo hanno scoperto i carabinieri di Isernia impegnati in una operazione finalizzata al controllo della sicurezza sui luoghi di lavoro. I militari dell’Arma del Nucleo Ispettorato Lavoro hanno segnalato all’A.G. un imprenditore edile della Campania con cantiere in un paese della piana del basso Volturno della provincia Pentra. Dall’ispezione eseguita sui luoghi di lavoro i militari hanno accertato che l’imprenditore impiegava alcuni operai minori di 18 anni e non sottoposti alle visite mediche preventive prescritte dalla speciale normativa. Contestualmente alla segnalazione all’A.G., all’imprenditore veniva anche contestata una maxisanzione di circa 10.000 euro.

23 giugno 2009 0

“Work in progress” per la 24esima edizione di Atina Jazz Festival

Di redazione

Lo staff di Atina Jazz è, come si dice in questi casi, “work in progress”, e sta arricchendo man mano il progetto di eventi e concerti di respiro internazionale, che sicuramente rafforzano quella che è la vocazione turistica e culturale del nostro territorio. Inoltre, lo spazio dato anche gli artisti della nostra Provincia ed ai loro progetti musicali originali potranno testimoniare la ricchezza del nostro patrimonio musicale e del Festival stesso. Oltre alle anteprime nei giorni 17, 18 e 19 luglio a Sora, saranno numerosi i concerti che si terranno nel centro storico di Atina, cuore della manifestazione, nei giorni dal 22 al 26 luglio. Infine, il Festival è diventato promotore del Concorso Nazionale “Jazz Contest”, insieme al prestigioso St. Louis College of Music di Roma, giunto alla sua II edizione e destinato a giovani artisti con progetti musicali originali in stile jazzistico, che sarà ospitato nella Villa Comunale di Cassino nei giorni 29, 30 e 31 luglio. Nella scorsa edizione 2008 il concorso ha avuto grande visibilità e ha permesso a molti musicisti di poter suonare in location prestigiose e ai vincitori di incidere un disco per l’etichetta “Jazz Collection”, avendo così la possibilità di affermarsi nel panorama artistico a livello nazionale. Infine, come evento di chiusura del Festival, il 1° agosto presso il Teatro Romano di Cassino, potremmo assistere al concerto “Un incontro in jazz” con Gino Paoli e alcuni tra i migliori jazzisti italiani. La comunicazione legata ai vari concerti, al Concorso “Jazz Contest” e alle iniziative parallele sarà mirata a raggiungere più aree possibili, con l’obiettivo di coinvolgere il territorio in un circuito culturale e turistico attivo e ben riconoscibile. Lo scopo è di creare una rete fra istituzioni, comuni, enti e associazioni che abbiano tutte un minimo denominatore comune: la crescita culturale e musicale e la promozione di tutti gli slanci artistici delle nuove generazioni. E poi ancora, Atina Jazz non è solo la programmazione ufficiale dei concerti: è anche la rassegna Jazz’n Street che vede protagoniste le formazioni musicali della Provincia, artisti che si esibiranno tra le strade e i vicoli del centro storico di Atina. Saranno veramente molti i gruppi coinvolti in questa edizione. Da citare anche l’iniziativa Jazz e Vino, già collaudata lo scorso anno con la creazione di un’etichetta “Atina Jazz – Edizione limitata”. E tante, tantissime altre ancora le iniziative in programma: mostre, seminari, masterclass e clinics con musicisti internazionali, incontri in jazz, concerti in vari club e locali, conferenze stampa, format radiofonici e televisivi dedicati alla musica, insomma…una lunga estate in jazz, che ci auguriamo possa portare al Festival un sempre più numeroso pubblico.

23 giugno 2009 0

Droga e alcool, denunciati due uomini e un giovanissimo

Di redazione

Un fine settimana intenso per gli uomini della Compagnia di Isernia che, nell’ambito dei controlli tesi a porre un limite ai consumi di alcool e droga, all’origine del cosiddetto fenomeno delle “stragi del sabato sera”. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso della notte hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria un 41enne della provincia di Isernia ed un 44enne del capoluogo Pentro, che controllati alla guida delle rispettive autovetture con l’impiego di “etilometro” sono risultati in stato di alterazione psicofisica da assunzione di sostanze alcoliche. Di conseguenza i militari hanno provveduto a ritirare la patente di guida agli interessati nei cui confronti verrà effettuata anche una decurtazione di punti dalla patente. I militari del Nucleo Operativo della stessa Compagnia hanno segnalato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, uno studente 21enne della città, per cessione ad un coetaneo di circa tre grammi di hashish.

23 giugno 2009 0

Donna a spasso seminuda: “Non avevo altri indumenti”

Di redazione

Ha dato spettacolo una donna che ieri si aggirava mezza nuda nel quartiere San Bartolomeo a Cassino. Probabilmente la 45enne era in cerca di gloria ma la gente del posto, evidentemente non ha apprezzato e ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Per cui, invece di una nuvola di ammiratori, sono arrivati, nei pressi della chiesa dove lei, vestita solo con un giubbotto, stava stazionando, i carabinieri, i vigili urbani e un’ambulanza del 118. Quando le è stato chiesto il motivo di quel gesto, la 45enne ha risposto che il suo pantalone le si era sporcato e non aveva altro da mettersi. Per cui, tutto si è risolto, dopo circa un’ora di trattativa, quando una donna, da un balcone, le ha lanciato un altro indumento per coprirsi. Si è conclusa la sua passeggiata “seminuda”. Ermanno Amedei

23 giugno 2009 0

Il canile lager di via Agnone affidato alla Lapa

Di redazione

Ufficializzato l’affidamento alla Lapa, Libera Associazione Protezione Animali, del ricovero temporaneo per cani di via Agnone. La formalizzazione dell’intesa tra il Comune e la Lapa è avvenuta questa mattina in municipio, con la professoressa Angela D’Urso, presidente Lapa, ed il dirigente del settore Igiene ed ambiente che hanno firmato il relativo protocollo d’intesa, a costo zero per il Comune. “In virtù di questo accordo – spiega l’assessore Gianfranco Petrillo – la Lapa si assume l’impegno e la responsabilità di accudire, di nutrire e di curare la salute e l’igiene di tutti gli animali ospitati senza oneri per l’Amministrazione, che si preoccuperà di ritirare i rifiuti prodotti e della manutenzione occasionale. La Lapa si impegna in particolare a ridurre complessivamente il numero degli animali tramite l’affido a privati. Il protocollo d’intesa formalizza un impegno contro il randagismo in quanto la struttura di via Agnone costituisce un ricovero in cui accogliere temporaneamente i cani abbandonati in attesa di assegnarli ai privati interessati”.

23 giugno 2009 0

Fa “spesa” di portafogli nel supermercato, arrestata

Di redazione

Sembrava fosse entrata per fare spesa nel supermercato, si è scoperto dopo che aveva come obiettivo i portafogli delle impiegate. Una donna di origini napoletane ma residente a Sulmona, è stata sorpresa dai dipendenti a rubare negli uffici dell’attività commerciale del centro della città abruzzese. Quando hanno tentato di fermarla, la donna aveva già arraffato due portafogli e si è data alla fuga. Il pronto intervento di una pattuglia di carabinieri della stazione di Sulmona, agli ordini del capitano Domenico Caradonna, ha permesso di rintracciarla e identificarla. E’ stato così possibile recuperare un portafogli contenente 50 euro, ma non si sono trovate pracce del secondo portafogli contenente poco meno di trecento euro. La donna è stata arrestata con l’accusa di furto aggravato e condotta presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione del p.m. dott.ssa Aura Scarsella in attesa della convalida e del giudizio direttissimo che si terrà questa mattina al Tribunale di Sulmona.

23 giugno 2009 0

Colpo in banca col buco. Arrestato uno dei due rapinatori

Di redazione

Una rocambolesca rapina, messa a segno questa mattina da due due uomini, è culminata con l’arresto di uno dei due. Addirittura, il rapinatore arrestato, per compiere il colpo, è evaso dagli arresti domiciliari. I malviventi, per introdursi all’ointerno dell’istituto di credito, hanno fatto un buco nel pavimento dell’appartamento sovrastante alla filiale della Banca Intesa di Frosinone. Armati di pistole, che poi si riveleranno giocattoli, i due hanno minacciatoi dipendenti e clienti svuotando le cassette di sicurezza e prendendo gioielli ed oggetti preziosi dai presenti. Sono poi fuggiti ma sono stati intercettati dagli uomini della guardia di finanza della compagnia di Frosinone. I militari al comando del colonnello Giancostabile Salato, sono riusciti ad immobilizzarne uno recupernado il bottino, una delle pistole, gli attrezzi da scasso e le maschere usate per coprire il volto. L’altro malvivente è fuggito facendosi largo tra la folla minacciandola con la sua arma. L’uomo arrestato, per compiere il colpo è evaso dai domiciliari dove stava scontando una pena per spaccio di droga e rapina.

23 giugno 2009 0

I segreti delle mura poligonali di Alatri

Di redazione

“I Segni della Geologia nel Sito Archeologico delle mura di Alatri” è il tema della conferenza che si terrà il 26 Giugno alle 17, presso la Biblioteca Comunale “Luigi Ceci” di Alatri. Parteciperanno il geologo Giovanni Picarazzi, il geologo Rocco Torre con la collaborazione dell’assessore alla Cultura Giulio Rossi. Nell’incontro verrà spiegato come la geologia può aver influito sulla scelta del sito di Alatri come luogo di culto e di vita per i popoli originari e quanto furono importanti la topografia e la morfologia del sito originario. Infine, a chiarire le tecniche di escavazione e coltivazione dei siti di cava per l’estrazione dei blocchi utilizzati per la costruzione delle mura poligonali, ci sarà una tentativo di ricostruzione paleogeografica dell’Ambiente originario prima dell’antropizzazione arcaica.