Ca-Morra, in manette un italo argentino

17 giugno 2009 0 Di redazione

Un italo agentono di 40anni è stato arresatto, questa mattina per reati pesantissimi che vanno dall’associazione per delinquere di tipo mafioso, emissione di fatture per operazioni inesistenti, omessa dichiarazione iva, falso ideologico in atti pubblici, trasferimento fraudolento di valori.m Si tratta di Robert Salvador Berardi, 40enne di origine argentina, ma residente a Torrice. Questa mattina i militari del reparto operativo dei carabinieri del comando provinciale, collaborati da personale del nucleo investigativo di Roma, hanno stretto le manette intorno ai polsi del 40enne, arrestato in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il tribunale di Roma, su richiesta della procura antimafia. L’arresto del Berardi, affiliato ad un sodalizio camorrista federato al clan dei casalesi, e’ frutto dell’intensa ed incessante attività info-investigativa proseguita dal citato reparto, nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “ca-morra”, che si è conclusa il 9 febbraio 2009 e che ha portato all’arresto di altre 25 persone, alcune delle quali ritenute confederate al clan dei Casalesi. L’arrestato è stato associato alla casa circondariale di Frosinone.