Credevano di bere Sprite ma era soda caustica, sorelle intossicate

23 giugno 2009 1 Di redazione

Stavano sorseggiando una bevanda fresca in un noto fast food in via Casilina sud a Cassino, quando hanno accusato un malore. Si tratta di due sorelle di 22 e 30 anni che hanno avvertito da subito un senso di bruciore alla bocca e poi, man mano che ingerivano il liquido, alla gola e allo stomaco. Hanno capito quindi che quello che stavano bevendo dal contenitore di cartone, spillato direttamente dall’impianto di erogazione del locale, non era Sprite, ma una sostanza, probabilmente soda caustica, usata per pulire l’impianto. Immediatamente la corsa in ospedale a Cassino. I medici del Santa Scolastica hanno mantenuto le due donne in osservazione riscontrando gli effetti dell’intossicazione. Sono anche arrivate le forze dell’ordine che hanno iniziato le indagini partendo proprio dal contrenitore che è stato acquisito per permettere ad un laboratorio specializzato di effettuare accurate analisi per stabilire cosa contenesse. Le due ragazze, per fortuna, se la sono cavata con pochi giorni di prognosi.