Finto povero, evasore fiscale vero. Denunciato un imprenditore

16 giugno 2009 0 Di redazione

Era nulla tenente, quasi povero, ma i finanzieri di Fiuggi, grazie ad indagini capillari, hanno scoperto che, invece, era il vero titolare di una fiorente attività di commercio di elettrodomestici per un giro di affari milionario. Le fiamme gialle hanno portato alla luce l’attività sommersa per la quale, l’imprenditore frusinate aveva evaso tre milioni dall’iva e 6 milioni dalle Imposte Dirette. La società operava nel settore del mercato all’ingrosso di elettrodomestici, nella zona Alatrense. L’attività ispettiva intrapresa sulla base delle rilevazioni alle banche dati, ha da subito attirato l’attenzione dei militari in quanto tale Società non generalizzata, aveva omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi in varie annualità. Pertanto gli uomini della Guardia di Finanza approfondendo l’indagine hanno individuato una sede fittizia al di fuori del territorio ciociaro, e l’amministrazione in solido della società in capo ad una cittadina Ungherese. Il sospetto presto si è rilevato fondato e l’attività di verifica ha determinato il recupero di 9 milioni di euro che rientreranno nelle casse dello Stato. L’imprenditore è stato denunciato per evasione fiscale.