Il sindaco Roscia agli arresti domiciliari

9 giugno 2009 4 Di redazione

Ancora agli arresti il sindaco di Pontecorvo Riccardo Roscia. Una storia che sembra interminabile e che vede il primo cittadino della città fluviale ancora alla ribalta della cronaca giudiziaria. Roscia era stato accusato di concussione un anno e mezzo fa da un imprenditore della città che amministra. Si è così aperto un secondo filone, per reati dello stesso genere, che avevano visto il sindaco già arrestato e condannato in primo grado a sei anni di carcere. A proposito del secondo filone, stamattina, i carabinieri sono tornati a casa di Riccardo Roscia con una nuova ordinanza di arresto. Il primo cittadino è stato portato in caserma a Pontecorvo e gli sono stati concessi gli arresti domiciliari. Dopo la sentenza di condanna, che lo allontanava dai pubblici uffici, il legale del sindaco, Iva Caserta, ha presentato ricorso per cui Roscia, forte della una maggioranza in consiglio comunale, è rimasto in carica.