Inaugurata la chiesa della Madonna di Costantinopoli

1 giugno 2009 0 Di redazione

Ieri sera, con una cerimonia presenziata dal Parroco Don Antonio Molle, coadiuvato dall’operosa collaborazione dei residenti che hanno reso possibile la festosa manifestazione a coronamento della celebrazione liturgica, è stata restituita al culto dei fedeli della comunità locale la Chiesa Madonna di Costantinopoli in località Serre a Picinisco.
La Chiesa, infatti, era stata negli ultimi tempi oggetto di lavori di recupero, grazie alla sensibilizzazione della Regione Lazio, che aveva riconosciuto alla Parrocchia un finanziamento, per un importo di circa 145.000 euro.
Il buon esito dei lavori è risultato il frutto dell’attenzione e dell’applicazione delle diverse figure interessate: il Parroco, l’Amministrazione Comunale, l’impresa Nicoletti esecutrice dei lavori, L’ufficio progettazione e direzione dei lavori formato dall’arch. Errico Rosa e dall’ing. Giovanni Rosati e l’arch. Carlo Scappaticci, referente di zona della Soprintendenza ai Beni Culturali che ha seguito l’evolversi dei lavori, tesi alla riproposizione dei canoni stilistici propri del patrimonio architettonico religioso locale.
L’intervento di recupero dell’ edificio di culto, infatti, oltre a rispondere alle più profonde esigenze spirituali della comunità locale, si colloca all’interno di iniziative volte a migliorare l’offerta turistica costituita, oltre che da attività di carattere puramente culturale-folclorìstico, proprio da interventi, come quello sulla Chiesa Madonna di Costantinopoli, volti a restituire il prezioso, quanto sottostimato, patrimonio architettonico locale.
L’intervento, nel suo contenuto tecnico specifico. ha inoltre la necessità di volere recuperare le piccole realtà architettoniche che costellano il nostro panorama rurale, costituito da superbi esempi di architettura rurale spesso devastati da liberi ed incontrollati interventi deturpativi.
In particolare all’interno degli interventi realizzati, sono stati previste lavorazioni in copertura, il rifacimento di pavimentazione drenata ventilata, la realizzazione di nuovi intonaci e tinteggiature, la valorizzazione dei paramenti murari mediante interventi di intonaco a raso sasso in esterno e nella parete interna di fondo, la realizzazione di marciapiede e scalinata esterna, interventi sugli impianti termico, elettrico e fognario, la sostituzione degli infissi e altro.