Predatori di auto e spacciatori di soldi falsi sull’A1

5 giugno 2009 0 Di redazione

Sei predatori e due spacciatori di monete false sono stati fermati oggi dagli agenti della polizia streadale della Sottosezione di Cassino al comando del sostituto commissario Italo Acciaioli. Gli agenti, nel corso di servizi di prevenzione del crimine, all’interno delle due aree di servizio di Castrocielo, finalizzati alla prevenzione di furti a bordo di veicoli in sosta, hanno fermato sei persone. Gli uomini erano nelle aree di servizio e non avevano i mezzi per uscirne. I sei, A.D del 1965,. D.C.N del 1959, C.M del 1974, A.C. del 1987, C.E del 1954 e V.E del 1965, tutti pregiudicati per vari reati, originari di Napoli, non hanno saputo giustificare la loro presenza in loco pertanto per più approfonditi accertamenti sono stati accompagnati presso la stazione di polizia ove è stato accertato che per 5 di loro vigeva il divieto di ritorno nel comune di Castrocielo. Per questo motivo sono stati denunciati il stato di liberta alla Procura della Repubblica di Cassino per inottemperanza al divieto di ritorno nel comune di Castrocielo; per il sesto è stato richiesto l’allontanamento con Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Castrocielo. Ieri invece, gòli stessi agenti hanno fermato e denunciato due giovani, uno originario della provincia di Frosinone e l’altro della provincia di Potenza. Entrambi hanno tentato di fare benzina e pagare con 20 euro risultate false. Anche per loro sono scattate le denunce.