Truffa del postamat, denunciati due… compari

14 giugno 2009 0 Di redazione

I Carabinieri della Compagnia di Isernia hanno denunciato due persone ritenute responsabili di “furto aggravato in concorso”. L’indagine è scaturita dalla denuncia di una signora residente in un piccolo paese della giurisdizione che aveva scoperto la sottrazione presso il suo domicilio della propria carta postamat e l’ammanco dal conto corrente di una somma di euro 1.500. Dalla successiva ricostruzione della modalità delittuosa è risultato che i due “compari” avevano effettuato lavori di manutenzione presso l’abitazione della vittima e nell’occasione avevano sottratto la carta ed il codice segreto effettuando tre prelievi da euro 500, prima che la titolare del conto si accorgesse dell’ammanco. È stata provvidenziale per la scoperta degli autori la registrazione di una telecamera di sorveglianza posta nei pressi del postamat di un ufficio della provincia contermine a quella di Isernia, dove erano stati effettuati i tre prelievi.
I carabinieri raccomandano ai titolari di carte bancomat/postamat di non conservare insieme alla stessa appunti scritti riguardanti il codice segreto e meno che mai annotare tale numero sulla carta stessa. Tale codice dovrebbe essere tenuto “a memoria” proprio al fine di non consentire prelievi fraudolenti in caso di sottrazione o smarrimento del portafogli. In caso di furto/smarrimento della carta, la stessa va immediatamente bloccata utilizzando il previsto numero verde.