Sarà riparato il tetto del palazzetto dello sport

8 luglio 2009 0 Di redazionecassino

Sarà riparato il tetto del palazzetto  dello sport di Cassino dopo le segnalazioni della società di basket.  Lo ha assicurato l’assessore alla manutenzione Gianfranco Petrillo  che ha voluto rendersi conto delle cause delle infiltrazioni d’acqua ogni volta che piove. Infatti da   alcuni mesi  il  parquet si riempie d’acqua  provocando danni e impedendo gli allenamenti e le partite. Petrillo, così, è salito sul tetto insieme ad un tecnico  verificando il danno. Le lamelle curve erano state unite con del collante che con il tempo si sono scollate e da qui le infiltrazioni. Nella fase del collaudo eseguito tre anni fa, quando il palazzetto venne ristrutturato con un finanziamento regionale  sollecitato dall’ex assessore poi divenuta parlamentare  Anna Teresa  Formisano, i tecnici non  si accorsero del tipo di lavoro. “Questo si chiama – spiega l’assessore Petrillo – vizio occulto ma comunque si tratta di un lavoro eseguito male. Ora siccome     quella ditta deve avere ancora l’ultima rata nel saldo scaleremo la somma che spenderemo per la riparazione. Abbiamo interessato una ditta che per una spesa di circa seimila euro  sistemerà il danno inserendo delle giunture per fissare le lamelle  lunghe  24 metri. E’ un lavoro che viene eseguito insieme all’assessorato ai lavori pubblici.” Sempre allo stadio è da completare la pista di atletica leggera. Due anni fa venne tolto il tartan usurato e rifatta la base in asfalto dell’anello perché si allagava quando pioveva. D’allora,però, il tartan ancora non è stato incollato. Il neo assessore, Pino La Norcia, ha assicurato che sono stati chiesti dei preventivi a ditte specializzate  per terminare l’opera prima di settembre. Il nuovo tartan sarà di colore azzurro.    Intanto Petrillo risponde al consigliere comunale Marino Fardelli  che aveva accusato il suo assessorato di lasciare nell’incuria il cimitero. “Non è colpa dell’assessorato di un nubifragio senza precedenti. Gli  operai hanno già provveduto a rimuovere foglie, rami e quant’altro depositatosi con il maltempo. E’ stata predisposta un’ordinanza per i proprietari dei lotti di terreno incolti invitandoli a provvedere alla pulizia. Per la perdita idrica è stato predisposto l’intervento di riparazione.”
Domenico Tortolano