Lotta al narcotraffico, sequestrati soldi e gioielli

1 luglio 2009 0 Di redazione

L’operazione di polizia giudiziaria contro il narcotraffico internazionale denominata “Valencia Connection”, diretta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ed eseguita dai militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Frosinone, che ha visto impiegati 150 militari, nella notte tra il 29 ed il 30 giugno, per l’applicazione dei provvedimenti di custodia cautelare disposti dall’Autorità Giudiziaria, ha permesso, tra l’altro, anche il sequestro di ingenti quantità di contanti, titoli, preziosi ed armi a disposizione degli arrestati e di altri soggetti coinvolti nell’indagine.
Nel corso delle numerose perquisizioni locali e personali effettuate, infatti, sono stati rinvenuti, nella disponibilità degli indagati, addirittura 240.000 euro in contanti; assegni per un totale di euro 50.000; libretti e certificati di deposito il cui valore è ancora da accertare; numerosi oggetti preziosi, quali collane, collier, solitari, gioielli, orecchini, bracciali, 7 orologi in oro, 4 orologi Rolex per un valore di oltre 200.000 euro.
Nella disponibilità di alcuni soggetti sono stati sequestrati, inoltre, 4 telefoni cellulari, 65 munizioni per pistola, ed una pistola semiautomatica calibro 7.65, con caricatore inserito e munizioni, pronta all’uso. Evidentemente, il soggetto che la possedeva temeva di essere vittima di un agguato di camorra. Sulla stessa arma saranno svolte perizie tecniche e balistiche per accertare il suo eventuale precedente utilizzo per attentati, omicidi e altri fatti di malavita. La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Frosinone continua le investigazioni, rivolte anche alla scoperta di ulteriori connessioni con la delinquenza organizzata operante nel Basso Lazio.