Per due volte in due mesi i carabinieri le arrestano il marito sull’altare

7 luglio 2009 0 Di redazione

Ha tentato per due volte di sposarsi nel giro di due mesi, con due uomini diversi ma i carabinieri poco prima del fatidico sì, in entrambi i casi, le hanno arrestato lo sposo sull’altare. Quello che sembra essere la trama di un film, ma che invece è pura realtà, si è svolta a Castelnuovo in provincia di Teramo. La ragazza, originaria del posto, non dimenticherà mai le date del 30 aprile e sei luglio 2009. In quei giorni infatti stava per darsi in mogli, nella prima circostanza a MOHAMED Daif, 23enne, e alcuni giorni fa a AFDEL Abderrahim, 22enne, entrambi marocchini. Ebbene, poco prima che il rito nuziale terminasse, gli uomini del maresciallo Maurizio Rapagna, hanno fatto irruzione arrestando gli uomini. I due giovani erano accusati di inottemperanza al decreto prefettizio di espulsione. La donna quindi è rimasta, per due volte, sola sull’altare tra lo sgomento dei parenti. Fosse un segno del destino?