Studi cassinati, messa in suffragio delle vittime di guerra

16 luglio 2009 0 Di redazionecassino

È  uscito il nuovo numero di Studi Cassinati, bollettino trimestrale di studi storici del Lazio meridionale, n. 2 (aprile-giugno) 2009.
Di particolare interesse questa volta: l’Editoriale del direttore Emilio Pistilli, che richiama il Comune di Cassino ad una più puntuale applicazione delle norme per la toponomastica (va ricordata tra l’altro la recente intitolazione dell’ex Campo Miranda al papa Benedetto XVI, non consentita perché – per nostra fortuna – vivente); alcuni articoli dei proff. Maurizio Fora e Gaetano Lena, che propongono una corretta interpretazione di alcune epigrafi dell’antica Casinum, e dell’arch. Maurizio Zambardi sul sito “Ad Flexum” in S. Pietro Infine; Paola Di Scanno, che fa il resoconto sul Sesto convegno epigrafico in Valle di Comino; Duilio Ruggiero, che ricorda le usanze rituali del matrimonio a Castelforte nei tempi passati; Costantino Jadecola, che si occupa del fenomeno delle emigrazioni oltre oceano degli Aquinati ad inizio XX secolo; Fernando Riccardi, che ricorda la battaglia di Bauco, l’ultima vittoria dei “briganti” borbonici. Memorie sulla seconda guerra mondiale nel Cassinate sono riproposte da Guido Vettese, Giovanni Petrucci, Gino Alonzi. Non manca una nota sulla recente visita del Papa a Cassino e Montecassino. Vari altri argomenti sono trattati da Ferdinando Corradini, Palma Nardone, Chiara Mangiante, Erasmo Di Vito, Mario Alberigo.
Il numero si chiude con l’annuncio di una messa in suffragio delle vittime del primo bombardamento di Cassino, avvenuto il 10 settembre 1943 e che segnò l’inizio del martirio della città e del suo hinterland; la messa, voluta dal CDSC onlus, sarà celebrata dal P. Abate di Montecassino, Dom Pietro Vittorelli, nella chiesa di S. Antonio a Cassino alle ore 17.00 del prossimo 10 settembre; in quella occasione saranno chiamate per nome tutte le vittime di cui si è a conoscenza.