Giorno: 4 agosto 2009

4 agosto 2009 0

Ovuli di droga in casa, arresti e denunce

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

JOVANOVIC Vlado, classe 1958 e JOVANOVIC Bruno, classe 1984, entrambi già censiti per reati contro il patrimonio residenti a Frosinone, sono stati arrestati dai carabinieri del capoluogoi ciociaro per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari operanti, a seguito di perquisizione eseguita presso il loro domicilio, hanno rinvenuto e sequestravano 31 ovuli già confezionati di stupefacente del tipo “cocaina” per complessivi 10 grammi, un bilancino di precisione e materiale vario utilizzato per il confezionamento e la vendita della droga. E’ stato inoltre deferita in stato di libertà una 45enne di nazionalità macedone domiciliata a Frosinone. Gli arrestati, ad espletate formalità di rito, sono stati ssociati presso la Casa Circondariale di Frosinone.

4 agosto 2009 0

Banda di taccheggiatrici rubano merce per 2mila euro

Di redazione

Hanno preso di mira due supermercati di Atina e, in quattro, sono riuscite a portar via, senza che le commesse se ne accorgessero, merce per oltre 2 mila euro. Si tratta di quattro donne campane fermate dai carabinieri del posto subito dopo l’ultimo colpo messo a segno all’interno del supermercato Conad in via Forca d’Acero. Nella loro auto i militari hanno trovato varie bottiglie di alcolici, spumante, capi di vestiario ed altro. Per questo le due donne maggiorenni sono state associate al carcere di Rebibbia a Roma, le altre due ad un istituto per minori. La refurtiva invece è stata restituita ai proprietari.

4 agosto 2009 0

Investe pedone e scappa, denunciato centauro pirata

Di redazione

E’ stato beccato daiu carabinieri mentre tentava di sostituire parti meccaniche del suo ciclomotore danneggiato. Si tratta di un 21enne di San Giovanni Incarico (Fr) che il primo agosto scorso, a Ceprano, ha investito un uomo con la sua Kawasaki ZX600F, lasciandolo agonizzante sulla strada. In seguito alle indagini svolte sotto il comando del capitano Pierfrancesco Di Carlo, i carabinieri hanno individuato il centauro pirata mentre tentava di riparare la sua moto. E’ stato quindi denunciato per “fuga in caso di incidente stradale con danni alle persone ed omissione di soccorso alle persone ferite”. Er. am.

4 agosto 2009 0

Finisce a coltellate un litigio tra giovani

Di redazione

Prima le parole, poi le coltellate. Il fatto di sangue è avvenuto in un bar di Veroli (Fr) in località Crocifisso. Due 21enni del posto hanno iniziato a litigare per futili motivi. Il diverbio non ha tardato a trasformarsi in violenza fino a quando Mirko P. già conosciuto alle forze dell’ordine, non ha impugnato un colte3llo a serramanico del genere proibito e lo ha conficcato nel torace del suo antagonista. Il giovane soi è allontanato dal coetaneo e nel frattempo, qualcuono ha allertato i carabinieri. Giunti sul posto i militari hanno provveduto a soccorrere il ferito che è stato trasportato in ospedale a Frosinone, mentre il suo aggressore, ancora in possesso dell’arma, è stato arrestato e resta in attesa del processo per direttissima previsto per domani. Er. Am.

4 agosto 2009 0

Vivere con un tumore e andare avanti con orgoglio

Di redazione

Laura è una madre di Cassino malata di tumore e costretta, per questo, a sottoporsi a dolorose terapie. Una vita segnata dal suo male che ha voluto raccontare in una lettere e affidarla alla rubrica “MeLaRaccontiLaTuaStoria” del nostro sito. Il coraggio di cercare coraggio tra la compassione di alcuni e l’indifferenza di altri. Una storia da leggere.

4 agosto 2009 1

Vivere da malati e trovare la forza per andare avanti

Di redazione

Laura da Cassino scrive: “Vorrei raccontare la mia storia sotto forma di un lettera; sono una donna sposata e con figli. Purtroppo la vita è fatta di alti e basi, ho scoperto da poco di avere una malattia e mi sono sottoposta a terapia. Con tante sofferenze vado avanti e in questi giorni ho scoperto tante cose o, per meglio dire, ho scopderto le sofferenze, dolori, anzi e preoccupazioni. Nessuno può capire la sofferenza di un malattia, solo chi vive la malattia può capirlo. In giro si sentono tante cose di persone malate, anziani ma, in particolare, giovani malati che stanno bene fino a quando si recano dal medico per dei controlli e scoprono di avere tumori che non ti danno il tempo di effettuare terapie. Io mi ritengo un po fortunata che i medici hanno preso in tempo la mia malattia. Quando scopri di cosa sei affetto, se parli con un famigliare o conoscente puoi sentirti risponde “Anche io mi sento male, mi fanno male le gambe la pancia”. Anche io vorrei avere un semplice mal di pancia che con un busco-pan passa, ma invece no a me purtroppo serve ben altro! E’ brutto la notte non dormire per i dolori atroci della terapia, notti di insonnie ma in particolare di dolore, io soffro dentro ma nessuno se ne può rendere conto perchè soffro in silenzio. Quando mi alzo la mattina non mi sembra vero e ringrazio Dio che mi da un altro giorno di vita ma fino a quando? Quando uno sta male sa capire le altre persone malate come me. Noi malati di tumore sappiamo come moriremo, ma chi sta bene sa come morirà? No! Credo che la malattia bisogna viverla e affrontarla con orgoglio, non bisogna vergognarsi di stare male; si deve affrontare la vita con un sorriso e andare avanti a testa alta nel bene e nel male. Il conforto di parenti, amici, conoscenti… fa bene a tutti, a chi sta bene e chi sta male. Sono contenta di aver espresso un pensiero, non so se positivo o negativo. Io ho scritto quello che mi dettava il cuore. Un abbraccio a tutte le persone che leggono questa lettera se verrà pubblicata… Baci!!!” Laura cassino 04/08/2009 ore 14,30

4 agosto 2009 0

La magia di cenare su un trabocco

Di redazione

Se di giorno è bello, il trabocco di notte è magico. La struttura in legno centenaria sospesa su grossi pali ad alcuni metri sul livello dell’acqua, offre la sera, una suggestione ancora più grande. Carlo Romanelli, proprietario del trabocco di Punta Rocciosa a Fossacesia (Ch), ha aperto ancora una volta la sua struttura a Ilpuntoamezzogiorno. L’atmosfera che si respira sulla piattaforma del trabocco, mentre soffia la serale brezza marina è incantevole ed incantevole è il sapore della cucina tipica abruzzese. Le centenarie strutture un tempo utilizzate dai pescatori, oggi ben si prestano a degustazioni di prodotti e piatti locali. Serate a tema o per incontri di amici, vengono organizzate sistematicamente. Carlo, (info 335 7225446) come tanti altri proprietari di trabocchi, investe la sua struttura per promozionare le bellezze della sua terra non solo con la gente del posto; i trabocchi infatti sono meta, spesso, anche di Laziali dato che Fossacesia si raggiunge con un’ora circa di auto da Cassino. Er. Am.

4 agosto 2009 0

Abruzzesi arrestati nel Lazio per furto di auto in Campania

Di redazione

Hanno rubato un’auto a Vairano Scalo (Ce) e stavano tentando di tornare in Abruzzo. Ad Atina, però, Corrado De Cecchis, 29enne di Avezzano (AQ) ed Aurel Arapi, 25enne di origine albanese residente a Tagliacozzo (AQ), entrambi già censiti per reati contro il patrimonio sono stati fermati dai carabinieri ed arrestati per furto aggravato in concorso. Poco prima del fermo di polizia, i due hanno rubato una Ford Fiesta del valore di circa 4 mila euro ad un 30enne campano. L’autovettura è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario mentre gli arrestati, ad espletate formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Cassino.

4 agosto 2009 0

Alcool e droga sulle strade, fioccano denunce e ritiri di patente

Di redazione

Provoca un incidente automobilistico mentre è sotto gli effetti dell’alcool e fugge. Si tratta di un 49enne rumeno, M. L. residente a Veroli denunciato la scorsa notte per “guida in stato di ebbrezza alcolica e fuga a seguito di incidente stradale con danni a persone”. L’uomo, mentre era alla guida della sua autovettura, è rimasto coinvolto in un sinistro stradale, a seguito del quale, il conducente dell’altro mezzo ha riportato lievi ferite. Il romeno si è dato alla fuga. Rintracciato poco dopo presso la sua abitazione dai militari operanti e sottoposto ad accertamento, è risultato avere un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge. La patente gli è stata ritirata e la macchina sequestrata. Gli stessi carabinieri hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art.75 DPR 309/90, 10 giovani, quasi tutti di Frosinone, trovati in possesso di complessivi gr.6 di hashish ed 1 di cocaina, sottoposti a sequestro. Denunciato C. L. 35 anni di Boville Ernica sorpreso anche lui dai militari di Ferentino mentre guidava sotto gli effetti dell’alcool. Sempre i militari della compagnia di Anagni, ieri mattina, hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone un 54enne del luogo, già censito, trovato in possesso di gr.3 di cocaina, sottoposti a sequestro. Denuncia per guida in stato di ebrezza anche nel cassinate dove a San Vittore del Lazio, i militari del NORM della Compagnia di Cassino, hanno denunciato in stato di libertà B. G. 51enne di origine romena residente in Cassino.