Giorno: 16 agosto 2009

16 agosto 2009 0

Incendi, bruciano i boschi laziali

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono stati 45 gli incendi che oggi hanno devastato la regione Lazio. Il maggior numero di roghi, ben 14, hanno interessato la provincia di Latina. Quelli più gravi hanno interessato i borghi Piave, Bainsizza, S. Michele e Grappa. Gli elicotteri della Protezione civile hanno fatto diversi interventi per mantenere le fiamme sotto controllo. Un altro incendio boschivo si è sviluppato a Formia ed anche in questo caso per domare le fiamme è stato necessario l’intervento dell’elicottero regionale. Boschi sotto attacco anche a Vallecorsa in provincia di Frosinone ed a Ciciliano in provincia di Roma. In questi casi, vista la vastità del fronte di fuoco sono dovuti intervenire due Canadair della protezione civile Nazionale. A Roma e provincia gli incendi sono stati 28, 13 hanno interessato il territorio comunale in particolare a Valle Aurelia, Castelfusano, Piazzale Clodio. Nel territorio della provincia di Roma l’incendio più impegnativo è stato quello che si è sviluppato nell’area boschiva intorno al Comune di Ciciliano. Nella provincia di Frosinone si è registrato il solo l’episodio di Vallecorsa, un solo incendio sia nella provincia di Viterbo che in quella di Rieti. Complessivamente per domare i 45 roghi sono intervenute 150 associazione e 400 volontari. I mezzi impegnati sono stati: due autobotti, 40 pick-up, 7 elicotteri e due aerei Canadair partiti dalla base di Ciampino

16 agosto 2009 0

Ciociaria tra acqua e fiamme

Di redazione

Provincia di Frosinone tra incendi e cattivo tempo. Un singolare fenomeno climatico ha fatto sì che a nord della Ciociaria, nella zona di Paliano, un improvviso temporale ha costretto i vigili del fuoco ad una decina di interventi per rimuovere alberi caduti sulle sedi stradali. In altre zone della provincia, invece, come nel capoluogo, gli stessi vigili sono dovuti intervenire per domare un incendio sterpaglie, che minacciava la sede autostradale. Dai vigili del fuoco, al momento, nessuna segnalazione di danni a cose o persone. Er. Am.

16 agosto 2009 0

Picchia a sangue la madre per le sigarette

Di redazione

Ha minacciato e picchiato la madre per ottenere soldi con cui comprare sigarette e alcool. Ad allertare i carabinieri di cosa stesse accadendo in quella casa di Ceprano, sono stati gli operatori del 118 che hanno dovuto soccorrere la donna. I militari, giunti sul posto, sono stati a loro volta aggrediti dal figlio della donna, C. T. 45 anni del posto. L’uomo aveva malmenato la madre che si rifiutava di assecondarlo nella continua richiesta di soldi. Per questo i militari, dopo averlo costretto alla ragione, tranquillizzandolo con i necessari sistemi, lo hanno arrestato per “tentata estorsione”, “minaccia”, “resistenza a pubblico ufficiale” e “lesioni personali”. Mentre lui è stato associato al carcere di Frosinone, la madre è stata trasportata in ospedale per ricevere le cure del caso.

16 agosto 2009 0

Occupano un alloggio popolare; cacciati e denunciati

Di redazione

Pugno duro contro le occupazioni abusive di alloggi popolari. I carabinieri di Piedimonte San germano, agli ordini del capitano Adolfo Grimaldi e diretti sul campo dal maresciallo Gennaro Raucci, hanno eseguito ordinanza di sequestro, emessa dalla procura di Cassino, di un alloggio popolare occupato dalla coppia di coniugi D’A.A. 39enne e Q.I. 33enne di Piedimonte. Da circa una settimana, avevano occupato abusivamente un alloggio di edilizia popolare di nuova realizzazione ed in fase di ultimazione. Il magistrato della procura di Cassino ha emesso un decreto di sequestro preventivo dell’immobile, immediatamente eseguito con conseguente allontanamento dei prevenuti che sono stati denunciati per “concorso in occupazione abusiva di alloggio popolare”.

16 agosto 2009 0

Bastonate e coltellate all’amico, arrestato per tentato omicidio

Di redazione

Prima una bastona, poi una coltellata. Con questi due gesti, Alberto Di Crescenzo, 47 anni di Giulianova (Te), ha quasi ucciso M.M., un 38enne già noto alle forze dell’ordine. Erano le 22.00 circa, quando Di Crescenzo, per futili motivi ma comunque al vaglio degli inquirenti, ha avuto una violenta colluttazione con un conoscente anch’egli di Giulianova. Durante lo scontro fisico, il 47enne ha avuto la meglio sul suo avversario grazie ad una bastonata in testa e poi una coltellata all’altezza del torace. A quel punto, l’uomo si è dato alla fuga. Le urla del ferito hanno richiamato l’attenzione dei residenti che hanno allertato immediatamente il 118 ed i Carabinieri. L’uomo è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Teramo dove è stato prontamente sottoposto alla cure mediche che gli hanno scongiurato il pericolo di vita. Resta comunque ricoverato in prognosi riservata presso il Reparto Chirurgia. I militari della Stazione Carabinieri di Notaresco, nell’immediatezza riuscivano a raccogliere probanti elementi di colpevolezza nei confronti del Di Crescenzo che qualche ora dopo è stato localizzato e tratto in arresto. I militari hanno trovato in suo possesso il bastone ed il grosso coltello da cucina utilizzato nella circostanza, il tutto sottoposto a sequestro e, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo con l’accusa di tentato omicidio. Er. Am.

16 agosto 2009 0

Tentano il furto nella notte di Ferragosto, arrestati

Di redazione

Si sono introdotti in un cantiere edile forzando il lucchetto del cancello con un piede di porco. Così, tre rumeni, ieri ad Alatri (Fr), hanno pensato di concludere il Ferragosto. Per loro sfortuna però, all’uscita, quando credevano di aver messo a segno il colpo, hanno trovato i carabinieri che li attendevano. A nulla è valsa la fuga. I tre Drangu Valentin, classe 1961, Tabarnac Constantin, classe 1965 e Drangu Dumitru Cosmin, classe 1983, sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso.

16 agosto 2009 0

Droga, è lotta porta a porta

Di redazione

La lotta al fenomeno dello spaccio di droga in Abruzzo, viene condotta dai carabinieri casa per casa. Questa mattina i militari di Sulmona (Aq) agli ordini del luogotenete Leonardo Pellegrini e coordinati sul campo dal maresciallo Francesco Miccoli, hanno perquisito la casa di F. C. 21 anni il quale, alla vista dei militari, ha tentato di disfarsi di un involucro contenente 21 grammi di cocaina gettandolo nel water. Un gesto che non gli è servito a salvarsi dalla galera. I militari infatti lo hanno recuperato e hanno arrestato il 21enne, anche perché, nel prosieguo della perquisizione, sono stati trovati altri modici quantitativi di cocaina, bilancini di precisione e circa 4 mila euro frutto, probabilmente di attività di spaccio. Er. Am.

16 agosto 2009 0

In spiaggia lo stupro di Ferragosto

Di redazione

Doveva essere un falò sulla spiaggia tra amici, ma la notte tra il 14 e 15 agosto, si è trasformata per una 17enne di Roma in un incubo. All’alba di ferragosto la ragazza ha chiamato il padre chiedendogli aiuto. Era ospite di una amica e, con un gruppo di amici, stavano passando la notte prima del 15 facendo un falò sulla spiaggia di Tor San Lorenzo, nel comune di Ardea. Secondo il racconto che ha fornito agli agenti della Squadra Mobile romana, tre suoi coetanei, quindi minorenni, appena conosciuti, avrebbero abusato di lei. Una circostanza che conserva ancora molti lati oscuri e per questo il magistrato ancora non ha preso provvedimenti nei confronti dei presunti violentatori.

16 agosto 2009 0

Terremoto tra Lazio e Umbria

Di redazione

Una scossa sismica è stata avvertita questa mattina dalla popolazione tra le province di Terni e Rieti. Le località prossime all’epicentro sono Colli sul Velino e Greccio, nel reatino, e Stroncone, nel ternano. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 9,11 con magnitudo 3.1.