Giorno: 29 agosto 2009

29 agosto 2009 0

Bollettino incendi, roghi nelle province di Frosinone, Rieti e Latina

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La giornata di oggi ha fatto registrare nel Lazio in tutto 30 roghi. Tra questi, 8 di dimensioni più preoccupanti, 5 in zone boschive (3 in provincia di Frosinone, uno in provincia di Rieti e uno in provincia di Latina). Tra quelli boschivi, l’incendio più grave è stato quello divampato in provincia di Frosinone presso il Comune Sant’Elia Fiumerapido, località Valleluce Cese, che nel pomeriggio ha interessato anche il territorio del Comune di Vallerotonda: per sedare le fiamme sono stati impiegati 2 elicotteri e un canadair. Preoccupante anche l’incendio di sterpaglie che ha interessato la zona di Cesano, a causa del forte vento e della prossimità di centri abitati: per fronteggiare il rogo, che ha bruciato circa 40 ettari, sono stati impegnati un elicottero della Protezione civile regionale e uno della Forestale. Attualmente in atto un incendio anche in zona Centocelle- Casilina (Roma). La giornata di oggi ha visto impegnate 20 associazioni della Protezione civile regionale, per un totale di circa 80 volontari. Per ogni segnalazione di incendi è attivo 24 ore su 24 il numero verde della Protezione Civile regionale 803 555.

29 agosto 2009 0

Droga e alcool, due denunce e due segnalazioni

Di redazione

La scorsa notte ad Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia, hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica” G. S., 21enne e G. M., 20enne, entrambi del luogo. I predetti, fermati a bordo delle rispettive autovetture e sottoposti a controllo etilometrico, risultavano avere un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge. I relativi documenti di guida sono stati ritirati. Nell’ambito dello stesso servizio, sono stati inoltre segnalati alla Prefettura di Frosinone due giovani entrambi già censiti poiché trovati in possesso rispettivamente di gr.3 e 0,5 di hashish.

29 agosto 2009 0

Sanità, la consulta dei sindaci chiede più posti letto

Di redazione

Fortemente proficua la riunione del direttivo della Consulta dei Sindaci del Lazio Meridionale convocata dal presidente, Bruno Vincenzo Scittarelli, per redigere una proposta di emendamento al Piano di riordino sanitario, relativamente al Distretto D della provincia di Frosinone, approntato dal commissario straordinario Piero Marrazzo. Erano presenti i comuni di Cassino (il sindaco Scittarelli ed il delegato alla sanità Gianfranco Petrillo), Esperia (il sindaco Giuseppe Moretti), Gallinaro (il vice sindaco Mario Piselli), Pignataro Interamna (il sindaco Benedetto Evangelista), S. Andrea del Garigliano (l’assessore Armando Costiero), S. Elia Fiumerapido (il consigliere Ruscello) e Pontecorvo (i consiglieri Massimo Folcarelli ed Eleuterio Moretta); il presidente dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone era rappresentato dall’assessore Giuseppe Paliotta. Dopo la relazione introduttiva del presidente Scittarelli sono stati esaminati i vari aspetti del Piano di riordino della rete ospedaliera approntato dal commissario Marrazzo e sono emerse le numerose penalizzazioni che la sua adozione comporterebbe per il nostro territorio. In particolare il documento regionale evidenzia che alla provincia di Frosinone è stato assegnato un indice di posti letto pari a 2,9 per ogni 1000 abitanti già più basso di quello di Roma (3,7), Latina (3,3) e Rieti (3,2) ma che nei fatti si riduce a 2,4 in quanto, per il raggiungimento di tale computo, oltre ai posti letto per acuti sono stati calcolati anche quelli per lungodegenza. All’unanimità – afferma il presidente Bruno Vincenzo Scittarelli – anche in considerazione di altre variabili di questo territorio, di frontiera, a confine con strutture di eccellenza fuori regione, lontano da Roma e da Napoli, a forte concentrazione demografica, sede di un polo industriale nazionale e dell’Università, attraversato da ferrovia, Alta velocità, Autostrada,etc,, è stato deciso di emendare il Piano regionale, per la parte riguardante il distretto D, rivendicando: l’innalzamento dell’indice provinciale dei P.l. e quindi il riconoscimento di un maggior numero di posti letto al fine di favorire una riorganizzazione dell’offerta sanitaria nel nostro territorio funzionale alle esigenze dei cittadini del Distretto D; l’attivazione del DEA di 1° livello presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino, con l’assegnazione delle specialità di base e di quelle aggiuntive; conservazione del pronto Soccorso presso l’ospedale Pasquale del Prete di Pontecorvo, con le specialità collegate. Questa proposta assicurerebbe una qualificata offerta sanitaria nel Distretto D e la giusta complementarietà tra gli ospedali di Cassino e Pontecorvo”.

29 agosto 2009 0

Massiccio controllo dei carabinieri su strade e cantieri

Di redazione

Nel corso di un servizio di controllo di ieri nell’ambito della Provincia disposto e coordinato dal Comando dell’Arma Provinciale del capoluogo isernino, per prevenire le infiltrazioni malavitose e vigilare sul massiccio controesodo estivo, sono stati conseguiti i seguenti risultati: A Sesto Campano i militari della locale Stazione nel corso di un posto di controllo hanno bloccato un centauro proveniente dalla provincia di Napoli che a bordo della propria moto con la compagna, è stato trovato in possesso di ben 35 grammi di “marijuana” custodita all’interno del giubbotto. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro con la denuncia del 34enne all’A.G. in stato di libertà e ritiro della patente di guida; Ad Isernia invece i militari del locale Nucleo Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà all’A.G. un automobilista per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza con il sequestro contestuale dell’autovettura; A Montaquila i militari dell’Arma hanno segnalato in stato di libertà alla competente A.G. tre persone di una impresa edile del Casertano che operavano in un cantiere attivo in una frazione di quel territorio senza fare uso dei dispositivi di sicurezza a tutela dei lavoratori da possibili incidenti sui luoghi di lavoro. Nel complesso inoltre: sono state segnalate all’A.G. 4 persone; sono state controllate 152 autovetture ed identificate 186 persone; controllati 18 esercizi pubblici e 13 tra cave ed aree potenzialmente esposte a danni ambientali.

29 agosto 2009 0

Coltivava droga da vendere ai vacanzieri

Di redazione

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Frosinone hanno individuato, in una zona boschiva di Frosinone, Bosco Faito, una porzione di un fondo, apparentemente in stato di abbandono, ove effettivamente risultavano messe a coltura piante di marijuana. Dopo un attento servizio di appostamento per sorprendere “sul fatto” i responsabili dell’illecita coltivazione gli uomini del Capitano Giovanni De Luca dopo aver circondato la zona, sono entrati in azione avendo sorpreso un individuo, intento ad annaffiare la piantagione. Dall’approfondita ricognizione del sito hanno scoperto una vera e propria foresta di piante di marijuana, moltissime delle quali alte quasi tre metri, per un peso complessivo di circa 32 Kg. Alcune piante risultavano già avviate verso l’essicazione e pertanto pronte per l’ottenimento di marijuana da destinare al mercato ciociaro. La piantagione, che è stata estirpata e sottoposta a sequestro, avrebbe consentito la produzione di vari chilogrammi di sostanze stupefacenti da immettere sul mercato locale dello spaccio, per un ricavato di svariate migliaia di euro che sarebbero finite nelle tasche dei “pusher” della zona. L’operazione riveste una particolare valenza, tenuto conto che al maggiore afflusso di persone nella provincia ciociara, tipico del periodo estivo, consegue la maggiore possibilità di smercio di sostanze stupefacenti. A finire in manette è stato un 50enne del luogo sorpreso, dagli uomini del Colonnello Giancostabile Salato mentre innaffiava la coltura illegale. La sostanza stupefacente dopo le analisi di rito sarà destinata al macero a cura degli Enti a ciò preposti.

29 agosto 2009 0

Le sagre di domani in Abruzzo

Di redazione

Domani, venmerdì 28 agosto a: Campli (Te) – In località Sant’Onofrio “Il Pennetta Arrabbiata Day”, tutto gratis. Lanciano (Ch) – XXVIII Settimana Medievale i quartieri si aprono afesta con i colori del medioevo. Rocca di Mezzo (Aq) Gara del solco dritto. Si fissano due punti: un faro e la sommità di un colle e la squadra che, di notte, traccia il solco più dritto vince. Una competizione che risale al XVII secolo. Vasto (Ch) – XIII rievocazione del Teson d’oro; una sfilata dei cavalieri dell’ordine fondato da Filippo il Buono nel 1429. le figure sfilano su carri trainati da 4 o 6 cavalli. Cerchiara (Te) – Sagra “de li’ciufflett’ e ceci”, un tipico piatto nuziale risalente all”800, gustoso e ben augurante. Colonnella (Te) in località San Giovanni “Festa Popolare”, un modo con un altro per stare insieme. Pennapiedimonte (Ch) – fino al 30 agosto è di scena la XVI sagra del cinghiale; Vacri (Ch) – contrada Sant’Agata, da domani fino al 30 agosto, XXXII Fiera nella cantina sociale, una mostra dell’artigianato sociale realizzato in ferro battuto, vimini, legno e preziose ceramiche.