Autovelox, dall’Adoc pioggia di ricorsi contro le multe “sanatoria”

1 agosto 2009 0 Di redazione

Multe dell’autovelox “scontate”; l’associazione Adocpresenta mille ricorsi al Tar del Lazio. L’associazione dei consumatiri rappresentata legalmente dall’avvocato Angela Caprio di Roccasecca si è fatta portacolori di una battaglia intrapresa da un migliaio di automobilisti “flesciati” dalle macchinette poste su via Casilina dal comune di Castrocielo. In particolare il legale dell’associazione ha fatto istanza per accedere agli atti amministrativi del comune di Castrocielo i cui amministratori, con una delibera di autotutela, hanno annullato tutto le multe precedenti al 30 giugno, “sanando” le posizioni previo il pagamento di 14 euro. “Se le multe sono legittime – dichiara Angela Caprio – perché ricondurle ad un provvedimento in autotutela? Viceversa, se sono illegittime perché non annullarle. Sono in attesa di conoscere le motivazioni della delibera con cui l’amministrazione ha determinato questa somma che i contravvenuti sarebbero tenuti a versare. Poi vogliamo anche sapere come ci si regolerà in ordine alle sanzioni accessorie (la decurtazione dei punti dalle patenti) le cui competenze non sono certamente dell’amministrazione. Sono disagi che devono subire gli automobilisti con questa altalena di provvedimenti che poi rientrano e comunque lasciano incertezze sulle legittimità in particolar modo a chi ha già pagato e a chi non sa se pagare”.
Ermanno Amedei