Boom di utenti allo sportello Centro Servizi Immigrati

17 agosto 2009 0 Di redazione

Un mese di luglio particolarmente impegnativo quello sostenuto dal Centro Servizi – Nuovi Cittadini Immigrati che ha registrato un flusso di utenti pari a 641, di cui 420 maschi e 221 femmine. Secondo i dati forniti dallo stesso centro coordinato dall’ Associazione “Nuovi Cittadini Ciociari onlus”, Gli straniri che hanno usufruito dei servizi provengono da 25 nazionalità diverse, e solo 92 utenti sono sono cittadini comunitari.
Dei 641 utenti affluiti allo sportello 98 sono nuovi utenti, ovvero cittadini stranieri che abbiamo registrato come nuova accoglienza.
Tipologie delle richieste pervenute
Permesso/contratto/carta soggiorno 197; Orientamento lavoro 28; Ricongiungimento / coesione familiare 17; Assistenza legale 37; Segretariato sociale 15; Informazioni 51; Atro (rapporti con i consolati di provenienza, con l’università degli studi di Cassino e Roma, traduzioni, iscrizione all’albo dei infermieri professionali) 296.
La tipologia di richiesta più frequente, mettendo da parte le centinaia di richieste di informazioni telefoniche, sono riconducibili a informazioni riguardanti il rinnovo/rilascio permesso, richiesta carta soggiorno, ovvero alle procedure che stabiliscono lo status giuridico in Italia.
Di fatto c’è stato un incremento delle pratiche di richiesta di carta di soggiorno anche per il corrente mese poiché, a seguito delle prime indiscrezioni e, poi confermate dall’approvazione del pacchetto sicurezza, la norma sarà più restrittiva e la pratica più dispendiosa, pertanto i cittadini preferiscono, se hanno i requisiti necessari, provvedere a formulare l’istanza in tempi brevi.
Questo mese ha inoltre subito un’impennata della voce “Altro” per via delle iniziative promosse dalla Regione Lazio (trasporti e colonie estive minori), Comuni (contributo canone di locazione), Ministero Interno (regolarizzazione colf/badanti) ecc.
Queste iniziative sono state motivo di numerose richieste di informazioni che hanno registrato il consenso di centinaia di cittadini stranieri.
Anche l’orientamento lavorativo ha registrato 28 richieste ed è la voce che interessa i cittadini stranieri lavoratori che hanno bisogno di delucidazioni circa la busta paga, la maturazione delle ferie, la liquidazione e tutte quelle altre informazioni legate al mondo del lavoro. Abbiamo inoltre registrato diverse offerte di lavoro da parte di donne straniere assunte come colf o badanti.
Sono 37, invece, le consulenze prestate dal legale allo sportello, si tratta per lo più di consulenze legate a rigetti di rinnovo pds, o altre controversie legate anche a questioni di diritto privato e diritto del lavoro.
Lo sportello è stato impegnato anche nel fornire informazioni sui bandi, in particolare quello rispetto all’integrazione dl canone di locazione, sono stati ben 197 gli utenti a cui abbiamo fornito assistenza, sia a livello informativo che di supporto nella compilazione della modulistica.
Inoltre gli operatori di sportello hanno fornito informazioni sul bando della Regione Lazio riguardante il Trasporto pubblico e hanno compilato 18 domande online, attraverso il sistema informativo di erogazione dei servizi di esenzione del trasporto messo a punto da Lait.
Di fatto da settembre i trasporti regionali e locali saranno gratuiti per quei giovani, di età compresa tra i 10 e i 25 anni, residenti nella Regione Lazio, fino a dicembre.
Per accedere all’agevolazione i richiedenti dovranno rientrare in un’apposita graduatoria basata esclusivamente sul reddito ISEE, a parità di reddito varrà la data di presentazione della domanda.
Distretti socio assistenziali
Analizzando l’utenza accolta nel mese di luglio e ripartendola per i comuni divisi per i 4 distretti socio assistenziali di appartenenza vediamo che è sempre il distretto B a registrare la % più alta di utenza accolta e il dato è giustificabile poiché lo sportello nasce proprio per far fronte alle esigenze del distretto B come comune capofila limitrofe al capoluogo, segue il distretto A comprendente il territorio nord della provincia; aumenta la presenza % dei cittadini residenti nel distretto C, segue il distretto D, infine si registra una % di utenti residenti fuori provincia, per lo più da Roma e Latina.
Utenza straniera e italiana
Come descritto in precedenza, lo sportello ha accolto, nel solo mese di luglio, ben 641 persone provenienti da 25 paesi diversi (Repubblica Dominicana, Pakistan, Moldavia, Colombia, Algeria, Nigeria, Francia, Libia, Georgia, Madagascar, Guinea, Jugoslavia, India, Costa d’Avorio, Camerun, Kenya, Bulgaria, Cina, Macedonia, ecc).
Di fondo quelle che ancora oggi detengono il primato sono in ordine decrescente l’Albania, il Marocco, l’Italia, la Romania, la Tunisia, l’Ucraina.
Cittadini extracomunitari e comunitari
Il mediatore linguistico – culturale di madrelingua araba anche per il mese di luglio ha sostenuto diversi nuclei famigliari di origine maghrebina in rete con il centro di ascolto della Caritas del comune capoluogo.
Un altro servizio che si rende al cittadino straniero è quello delle traduzioni, i mediatori linguistico – culturali dello sportello, di origine araba e romena, hanno provveduto alla traduzione di certificati di nascita, certificati di matrimonio utili per lo più nella patenti di guida e legati all’iscrizione anagrafica.