Classi per “vip”, il preside: “Rispettiamo i criteri del regolamento”

26 agosto 2009 0 Di redazione

Il preside Nicola Verrecchia risponde allo sfogo di una madre che ha accusato alcune scuole medie di Cassino, e tra queste la Di Biasio, di creare classi per studenti di serie “A” e classi per studenti di serie “B”, a seconda dei redditi o delle professioni dei genitori. “Abbiamo un regolamento di istituto – sottolinea il preside Verrecchia – che stabilisce criteri per la composizione delle classi. Criteri che adottiamo in maniera scrupolosa. Il regolamento prevede che i fratelli e le sorelle seguano la stessa sezione per agevolare le famiglie e questo vale per tutti. Il problema di fondo è che i genitori non devono chiedere di frequentare una determinata sezione ma possono chiedere che il loro figlio segua lo stesso percorso di un altro studente. In larga parte riusciamo ad accontentare tutti, su 225 studenti però qualche scontento può esserci. Quest’anno – conclude Verrecchia – la nostra scuola è stata premiata dalle scelte con una classe in più. Se fossero vere e fondate queste lamentele, la scuola non crescerebbe”.
Er. Amedei