Narcoagricoltori nel mirino dei carabinieri

14 agosto 2009 0 Di redazione

E’ tempo di mietitura di marijuana e canapa indiana e i “narcoagricoltori” sono nel mirino delle forze dell’ordine. Si moltiplicano tra il Lazio, il Molise e l’Abruzzo, le operazioni svolte nei campi dai carabinieri per contrastare il fenomeno della droga fai da te che finisce poi nella rete dello spaccio locale. L’ultimo caso, in ordine di tempo, è stato registrato a Morolo (Fr), in località Capocroce, i militari della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio, hanno tratto in arresto per coltivazione illecita di canapa indiana, G. D. 35enne del luogo quale responsabile della coltivazione di 5 piante.
Le stesse, rigogliose e ben curate, si trovavano all’interno dell’orto del prevenuto dove aveva cercato di camuffarle tra i pomodori. Complessivamente il loro peso è di 7 chili e qualora immesse sul mercato avrebbero fruttato la somma di circa 1.500 euro. Qualche giorno fa, stesso discorso a Giulianova (Pe), dove i carabinieri hanno arrestato un altro “narcoagricoltore” che coltivava 4 piante di marijuana.