Giorno: 28 settembre 2009

28 settembre 2009 0

Trovano 17mila euro e li restituiscono al proprietario

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Chi sostiene che le persone oneste non esistono dovrà ricredersi. Una giovane coppia di Teramo ha trovato un borsello contennete ben 17.300 euro. Un vero ed inaspettato tesoro che non ha minimamente minato l’onestà dei due che hanno prontamente chiamato la polizia e affidando agli agenti quanto rinvenuto su un distributore di benzina. Le indagini svolte dagli uomini del commissariato di Teramo ha permesso di risalire allo sbadato commerciante, proprietario di un supermercato, che aveva poggiato il borsello sulla pompa di benzina mentre faceva il pieno di carburante. E’ andato poi via lasciando lì l’intero incasso della giornata.

28 settembre 2009 0

Scuolabus guidati da ex tossici, l’assessore precisa

Di redazione

Si sarebbe verificato solo in una circostanza che, uno dei dieci partecipanti al progetto Borse lavoro per ex tossicodipendenti e ex carcerati, fosse adibito al tyrasporto di uno scuolabus per bambini. Lo fa sapere l’assessore alla manutenzione Ciro Rivieccio. La notizia che persone in via di recupero nella società fossero utilizzate per un servizio così delicato per via della vicinanza con i bambini, non ha tardato a suscitare preoccupazioni e polemiche. Lo stesso assessore ha rassicurato dicendo che quell’unica circostanza non si ripeterà più. Resta però poca chiarezza su come i dieci borsisti vengono utilizzati. Rivieccio assicura che, così come previsto dal progetto, quel personale è impiegato per lavori di manutenzione. In tanti, però, ci hanno segnalato che molti di quei dieci sono stati visti all’interno degli uffici di alcuni assessorati, utilizzati, talvolta come uscieri, oppure utilizzati addirittura per consegnare modulistica ai cittadini. Er. Am.

28 settembre 2009 0

Da A.i.d.a., contributo del 50% per l’innovazione tecnologica delle imprese

Di redazione

Di nuovo disponibili gli aiuti finanziari previsti nel Bando denominato “Aida”. Il Fondo, istituito dalla Camera di Commercio di Frosinone, agevola le imprese che vogliano realizzare programmi di attività tali da innalzare il loro potenziale di crescita attraverso il sostegno alle politiche di innovazione del processo produttivo e del prodotto. Questo contribuirà, direttamente ed anticipatamente all’inizio delle attività, alla realizzazione degli interventi approvati, in modo da consentire, in tempi brevi, l’adozione dell’innovazione ed il miglioramento del processo/prodotto. Le agevolazioni possono riguardare la ricerca applicata a scopo precompetitivo, il trasferimento di conoscenze ed innovazioni scientifiche, l’acquisto di brevetti e pacchetti tecnologici per risolvere problemi riguardanti i processi produttivi o l’applicazione a detti processi di risultati già noti. “L’iniziativa – ha commentato il presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Mario Papetti – agevola le imprese che vogliano realizzare programmi di attività tali da innalzare il loro potenziale di crescita attraverso il sostegno alle politiche di innovazione del processo produttivo e del prodotto. Le agevolazioni possono riguardare – ha aggiunto Papetti – la ricerca applicata a scopo precompetitivo, il trasferimento di conoscenze ed innovazioni scientifiche (attraverso un Technology Team), l’acquisto di brevetti e pacchetti tecnologici per risolvere problemi riguardanti i processi produttivi o l’applicazione a detti processi di risultati già noti. Proprio il fondo AIDA ha riscosso notevole successo nella provincia di Frosinone dove negli anni scorsi sono state centinaia le imprese che hanno voluto aderire al progetto. Il Fondo agevola le imprese che vogliano realizzare programmi di attività tali da innalzare il loro potenziale di crescita attraverso il sostegno alle politiche di innovazione del processo produttivo e del prodotto. Esso finanzierà, direttamente ed anticipatamente all’inizio delle attività, gli interventi approvati, in modo da consentire, in tempi brevi, l’adozione dell’innovazione ed il miglioramento del processo/prodotto. Possono presentare domanda Piccole e Medie Imprese (PMI) di produzione e servizi, costituite o in via di costituzione, aventi una sede operativa in provincia di Frosinone ed in regola con il pagamento del diritto camerale. Per ogni programma di innovazione approvato il valore massimo è pari a € 50.000. La domanda di ammissione alle agevolazioni va trasmessa alla Camera di Commercio di Frosinone, esclusivamente a mezzo raccomandata postale A.R., Viale Roma con specificato, inoltre, il riferimento: “Fondo rotativo AIDA”.

28 settembre 2009 0

Incendi misteriosi, piromane in manette

Di redazione

Il fenomeno dei misteriosi incendi a Giulianova (Te) sembra essere stato risolto dai carabinierm che hanno arrestato un 47enne. Già nel corso del mese di agosto 2008 i militari del dipendente NORM lo arrestarono per porto abusivo di armi, in quanto trovato in possesso di un fucile con matricola illeggibile, rinvenuto a seguito di perquisizione veicolare all’interno della sua autovettura con cui viaggiava. Questa volta le manette sono scattate per fatti assai più gravi che per qualche giorno hanno sicuramente creato allarme sociale in Giulianova (Te). Grazie alla collaborazione dei cittadini, i militari del dipendente NORM, agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, sono riusciti ad arrestare in flagranza di reato Carmelo M., 47enne, originario di Palermo ma da tempo residente in Giulianova, ben noto alle Forze dell’Ordine per fatti di giustizia. Il 47enne che non risulta avere un lavoro fisso, si è reso responsabile dell’incendio dell’insegna luminosa del Bar dell’Angolo sul lungomare Sud, nei pressi del supermercato GS e precisamente del dispositivo antincendio esterno e della porta d’ingresso secondaria, del palco montato dal Comune di Giulianova per lo svolgimento di una manifestazione e di un’autovettura Seat Ibiza che nell’occasione è stata completamente distrutta. Il presunto piromane ha adottato un “modus operandi” particolare per compiere i delitti, utilizzando dei giornali con i quali creava una specie di scatola, al centro dei quali inseriva una piccola garza arrotolata (di quelle utilizzate nelle strutture sanitarie) in mezzo alla quale inseriva un coton fioc. Dopo aver posizionato il tutto nei pressi dell’obiettivo prescelto utilizzava il “coton fioc” come miccia per poi incendiare il tutto. L’uomo all’atto dell’arresto, avvenuto alle prime ore dell’alba di sabato 26 settembre scorso, è stato trovato in possesso di un bustone contenente circa 4 chilogrammi di giornali, una scatola di coton fioc e confezioni di piccole garze, il tutto sottoposto a sequestro. L’Arrestato dopo le formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo con l’accusa di incendio aggravato continuato. Sono in corso indagini per verificare l’eventuale responsabile del 47enne nell’incendio di alcuni cassonetti dell’immondizia e degli arredi esterni del Bar Sprint, siti sempre in Giulianova, avvenuti nel corso della notte tra giovedì e venerdi scorso.

28 settembre 2009 0

Diventa l’incubo di una 41enne, denunciato per stalking

Di redazione

L’aveva miolesta per ben due anni, poi, la 41enne, stufa di quella continua perseguzione, ha denunciato l’uomo che le stava rendendo la vita impossibile. Si tratta di un uomo di 46 anni di Isernia denunciato dai carabinieri del posto. I militari, in seguito alla denuncia presentata dalla donna, hanno effettuato le indagini necessarie per inchiodare il molestatore alle proprie responsabilità. I Carabinieri della Compagnia di Agnone (Is), invece, hanno segnalato in stato di libertà un 22enne extracomunitario dimorante nella cittadina altomolisana che nei giorni scorsi aveva ceduto delle dosi di hashish a due giovani del luogo. Nel corso di perquisizione domiciliare i militari rinvenivano ulteriore dose di hashish e materiali di confezionamento per eroina, il tutto sottoposto a sequestro. I Carabinieri della Compagnia di Isernia in esecuzione di Ordinanza emessa dal locale Tribunale, hanno associato presso il carcere locale e di Chieti due persone sottoposte al regime degli arresti domiciliari in attesa di giudizio, per inosservanza degli obblighi imposti dall’A.G. con il provvedimento cautelare che ne disponeva gli arresti domiciliari. I militari infatti, nel corso dei controlli demandati dall’A.G. per verificare il rispetto degli obblighi, hanno accertato invece che questi erano stati disattesi.

28 settembre 2009 1

Giro di vite contro la movida, scattano le multe

Di redazione

A Cassino (Fr) è lotta alla movida del centro. I carabinieri della locale compagnia, nel corso del fine settimana, hanno proceduto a serrati controlli a carico di locali pubblici del centro cittadino, riscontrando numerose irregolarità amministrative, per il mancato rispetto dell’orario di chiusura, occupazione di suolo pubblico con tavolini e sedie, senza la prescritta autorizzazione, nonché il disturbo al riposo delle personea causa dell’alto volume di stereo ed altra strumentazione musicale. I locali controllati sono ricadenti nelle centralissime corso della Repubblica e Viale Dante, rituale sede di incontro dei giovani cassinati.

28 settembre 2009 1

Al via la quinta edizione della festa dei nonni

Di redazione

Per il quinto anno consecutivo, si festeggerà anche a Frosinone la ricorrenza nazionale Festa dei Nonni. Ad organizzarla, il 2 ottobre, è stata la Confartigianato, con le sue strutture per il sociale Anap ed Ancos, in collaborazione con l’assessorato ai servizi sociali del comune di Frosinone presieduto da Massimo Calicchia e con i sei centri sociali anziani di Frosinone. Ieri mattina la presentazione ufficiale: “E’ un appuntamento ormai fisso, questa della festa dei nonni – ha detto il presidente Augusto Cestra – da quando, cinque anni fa, fu istituita dal presidente Ciampi. Per noi, festeggiare i nonni, vuol dire riconoscere il loro valore aggiunto nel contesto della vita sociale di tutti i giorni. Oggi abbiamo perso i valori, i giovani spesso sono disorientati, e i nonni rimangono uno dei pochi punti di riferimento della famiglia. Infatti molto spesso sono loro che crescono e accudiscono i nipoti; che trasmettono i valori di una volta, le tradizioni e gli antichi mestieri”. I mestieri di una volta, ma non solo, anche i giochi, le storie: tutto un patrimonio che è assolutamente da valorizzare come ha ricordato il coordinatore di Confartigianato Marcello Bellano. “Per Confartigianato è la dimostrazione di un rapporto speciale con gli anziani che va oltre la festa in sé per sé” ha concluso Cestra. Quest’anno, dopo quattro anni, la manifestazione si sposta nella parte alta della città, in piazzale Gramsci, sede della Provincia di Frosinone, nel cui atrio si terrà la manifestazione in caso di pioggia. “Vorrei ringraziare – ha detto il Presidente in proposito – tutti coloro che ci hanno dato e ci daranno una mano, dall’assessore Calicchia, alla Croce Rossa e poi in particolare l’amministrazione provinciale che ci ha concesso gli spazi”. Il programma è sempre ricco e variegato: alle 9 i nonni si ritroveranno presso la Villa Comunale per la partenza della terza Maratonina della città con arrivo al Centro Sociale Anziani di via Adige. Alle 12, invece, avrà luogo un incontro intergenerazionale tra i nonni dei sei Centri Sociali Anziani di Frosinone e gli alunni della scuola elementare Maiuri nei diversi generi musicali e di ballo. Alle 14.30 è previsto l’incontro a piazza Gramsci per i partecipanti alla passeggiata, su prenotazione con posti limitati, nel parco del fiume Cosa a cura del Club Alpino Italiano di Frosinone; alle 16, invece, in programma l’intrattenimento musicale del Laboratorio Musicale dei Centri Sociali Anziani, l’esibizione della Banda Musicale del Comune di Frosinone “A. Romagnoli” e poi, dalle 19.30, la degustazione gastronomica a cura dell’accademia alimentazione di Confartigianato “Alimentari & Sapori Form” servita da 35 camerieri dell’istituto alberghiero di Cassino.

28 settembre 2009 0

Scuolabus guidati da ex galeotti ed ex tossici, insorgono i genitori

Di redazione

Sta creando inquietitudine, a Cassino, la decisione di affidare la guida di uno scuolabus ad un beneficiario del progetto “borsa lavoro per il recupero di adulti”. Il progetto prevede l’indivuiduazione di 10 persone a cui viene data la possibilità di reinserimento nella società dopo un passatop di tossicodipendenza o di permanenza in carcere. Insomma si tratta della nobil causa di recuperare ex tossicodipendenti e ex carcerati. Via mail, però, al nostro giornale, è giunto l’appello di un padre preoccupato. Infatti sembrerebbe, anche da nostre verifiche, che uno dei 10 beneficiari del progetto sia stato impiegato per la guida di uno scuolabus, un mezzo quindi, su cui viaggiano bambini. Il genitore si chiede: “come si fa ad affidare uno scuolabus per bambini ad un ex delinquenti, potenzialmente instabili e violenti, oltre che a ex tossicodipendenti?” E’ chiaro che il recupero di soggetti a rischio deve iniziare da qualche parte, però, forse, farli iniziare lontano dai bambini sarebbe stato certamente prudente. Ermanno Amedei

28 settembre 2009 0

La macchina dei vigili urbani data alle fiamme

Di redazione

Forse un avvertimento, oppure una vendetta per una multa, oppure una semplice bravata. Queste le ipotesi formulate a proposito dell’episodio accaduto nella notte tra sabato e domenica a Vasto (Ch) e che ha visto danneggiata una Fiat Punto dei vigili urbani. alle due circa, sono stati proprio gli agenti di polizia municipale ad intervenire per domare un incendio che stava avvolgendo la loro automobile. Le fiamme, scaturite non accidentalmente, stavano ardendo il paraurti della vettura e se gli agenti non fossero intervenuti prontamente, l’avrebbero certamente avvolta per intero. Domate le fiamme, i vigiloi hanno trovato una bottiglia contenente liquido infiammabile. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri i quali avrebbero appreso, da testimoni, che a quell’ora, nei pressi dell’auto, è stato visto un motorino andar via poco prima dell’incendio. Er. Am.