Campionato regionale di canoa fluviale, Cassinati in grande spolvero

16 settembre 2009 0 Di redazione

Grande giornata di canoa per una gara di discesa sprint con partenza dal laghetto della Villa Comunale di Cassino valevole per l’assegnazione dei titoli di campione regionale di categoria.
Una nutrita schiera di appassionati applauditi dal folto pubblico hanno dato vita ad una spettacolare gara che ha visto il CLUBKAYAK CUS CASSINO ed il CANOA CLUB SAN GIORGIO A LIRI farla da padroni. Sono campioni regionali 2009: K1 ragazzi Morone Roberto K.C. Cus Cassino ;k1 Allievi b Esposito Gabriele C.C. San Giorgio A Liri; K1 Cadetti Amato Romano K.. Cus Cassino; K1 Senior femminile Carlino Chiara C.C. San Giorgio a liri; K 1 master 1 femminile Iemma Sandra K.C.Cus Cassino; C2 Ragazzi Morone Matteo-Morone Roberto K.C.us Cassino,C1 senior m Spallino Andrea K.C. Cus cassino; K 1 senior maschile Pontone Andrea C.C. San Giorgio a liri; K1 master 1 maschile Amato Sergio K.C.Cus Cassino;K 1 Master 2 maschile Terrezza Giuseppe C.C. San Giorgio a liri; K1 ragazzi Di Norcia Antonio C.C. San Giorgio a Liri.
Inaspettata affermazione e, quindi , ancora piu’ gradita, quella nella gara a squadre del k1 senior maschile con Amato Sergio-Marchetti Francesco-Spallino Andrea che ha regolato di misura, appena 4 decimi , i forti atleti del C.C. San Giorgio a Liri.
Un aspetto sportivo sicuramente positivo per il nostro club ,afferma il d.s. Dott. Angelo Spallino e’ stato quello di schierare in gara ben otto atleti delle categorie giovanili che meritano la menzione: cat. Allievi Ologu Denis,Marzilli Rocco, Kuhne Nargiso Guglielmo, Rossini Giovanni, , cat cadetti Sinagoga Federico, cat. Esordienti Marino Domenico , Sinagoga Francesca.
Purtroppo la pioggia ha rovinato la fase di premiazione che e’ stata onorata dalla partecipazione del Presidente Regionale della canoa Marco Manzetti , dal Presidente del Cosilam Mario Abruzzese e dall’Assessore dott. Carmelo Palombo: tutti hanno ribadito l’impegno di aiutare la canoa cassinate nel forgiare i futuri campioni ed aiutare gli attuali a svolgere la loro attività.