Controlli a tappeto, allontanate le “facce” sospette

10 settembre 2009 0 Di redazione

Il foglio di via obbligatorio (F.V.O.) si conferma ottimo strumento per mantenere sotto controllo il territorio, ed in questi i controlli dei carabinieri nella provincia di Frosinone si sono intensificati.
Nel capoluogo ciociaro la scorsa notte, i Militari del NORM della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà C.L., 34 enne domiciliato a Castro dei Volsci, per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il prevenuto, alla guida della propria autovettura, sottoposto al test alcolimetrico, è risultato con un tasso alcolemico superiore ai livelli consentiti dalla normativa vigente.
Sempre a Frosinone gli stessi carabinieri del NORM hanno intercettato e controllato V.M. 19 enne domiciliata nella Capitale, mentre adescava occasionali clienti per prestazioni sessuali. Ricorrendo i presupposti di Legge, la prevenuta è stata proposta per l’irrogazione del F.V.O.
Ad Isola del Liri, i militari della locale stazione hanno intercettato e controllato G.G. 46 enne, già censito, e C.A. 41 enne, entrambi domiciliati in Ceprano, i quali con fare sospetto si aggiravano nei pressi di attività commerciali di Isola del Liri. Ricorrendo i presupposti di Legge, i prevenuti sono stati proposti per l’irrogazione del F.V.O.
A Monte San Giovanni Campano, i militari della locale stazione hanno intercettato e controllato I.P. 46 enne domiciliato a Frosinone, già censito, il quale con fare sospetto si aggirava nei pressi di abitazioni isolate del comune di Monte San Giovanni Campano. Ricorrendo i presupposti di Legge, il prevenuto è stato proposato per l’irrogazione del F.V.O.