Festa di San Francesco, fervono i preparativi

29 settembre 2009 0 Di redazione

Si avvicina la Festa di San Francesco che si terrà a Cisterna di Latina presso la parrocchia che vede nel Santo di Assisi il suo protettore.
La festa, che è alla sua terza edizione, dopo anni di oblio, è stata fortemente v0oluta dai parrocchiani di San Francesco, alla ricerca, oltre che del sentimento religioso, anche della proprie radici. Sicuramente una bella festa tutta italiana, nel solco della nostra più bella tradizione, un evento per stare assieme e riscoprire il gusto della memoria condivisa.
Insomma, Storia e passione per il passato che ci unisce, più che semplice folclore.
I festeggiamenti civili, in uno a quelli religiosi, si svolgeranno tra il tre e il quattro ottobre.
Nei due giorni, sono previsti uno stage di Hip – Hop, l’esibizione della scuola di ballo del Club Happy Dance di Marco e Teresa, e il FIT DANCE 2001 SHOW.
Il giorno tre, le musiche della serata danzante saranno affidate all’esecuzione della nota e frizzante Orchestra MOZZATO.
La vera novità dell’evento si avrà nella serata seguente. Per espresso desiderio del parroco Don Giuseppe, lo spettacolo musicale della serata di chiusura sarà affidata a due band locali di giovanissimi. Largo ai giovani, insomma, e a suonare saranno gli “ZOGNO’S” e i “CALL FROM THE BATHROOM”. Per capire lo spirito, anche goliardico, che anima questi simpaticissimi ragazzi, provate un po’ a tradurre in italiano il nome della seconda Band.
Il parroco ha voluto, anche con questa piccola iniziativa, avvicinare i giovani alla festa e alla parrocchia.
Nel corso dei festeggiamenti funzionerà una pesca di beneficenza e l’immancabile stand gastronomico. Quest’ultimo proporrà due menù, il menù “Fratello Sole” e il menù “Sorella Luna”.
In sostanza, Polenta con sugo di salsiccia, fusilli alla francescana, salsicce, porchetta, prosciutto e patatine.
Alle 23,30 del giorno quattro, la festa si chiuderà con l’estrazione della lotteria “San Francesco” e con uno spettacolo pirotecnico della “Ditta Gabrielli e Figli”